Infrastrutture, Atlantia: con l’opa su Abertis, diventa leader mondiale del settore autostrade

Economia

Infrastrutture, Atlantia: con l’opa su Abertis, diventa leader mondiale del settore autostrade

atlantia
Infrastrutture, Atlantia: con l'opa su Abertis, diventa leader mondiale del settore autostrade

Infrastrutture Atlantia che ha deciso un gran colpo a livello mondiale nel settore autostradale, un approccio per acquistare le azioni di Abertis

Atlantia è una società per azioni italiana e ha come attività quella di holding finanziaria del gruppo omonimo di società nella gestione in concessione di tratte autostradali. L’intento della società italiana è quella di fare un’offerta pubblica che potrebbe esser sia di acquisto ma pure di scambio volontaria sulla totalità del capitale della società spagnola Abertis.

L’idea di Atlantia sarebbe quella di pagare in contanti le azioni, quotandole 16.50 euro per ognuna portata in adesione. Inoltre ci sarebbe un’altra opzione per gli azionisti della società spagnola, ovvero optare per una “parziale alternativa in azioni”. L’unione tra Atlantia e Abertis farebbe nascere il primo operatore a livello mondiale per quanto concerne il ramo autostradale.

Atlantia può contare su oltre 5.000 chilometri di autostrade a pedaggio nel nostro paese ma anche in Brasile, Cile, Polonia e India e ha pure la gestione degli aeroporti romani di Fiumicino e Ciampino oltre a quelli transalpini di Saint Tropez, Nizza e Cannes-Mandelieu.

Abertis è invece un gruppo multinazionale spagnolo.

Ha la sede in quel di Barcellona e si dedica allo sfruttamento delle infrastrutture di trasporto e di telecomunicazioni. L’unione tra i due gruppi farebbe nascere un colosso assolutamente unico con oltre 14 mila chilometri di autostrade.

Una nota del gruppo Atlantia spiega come: “di creare il leader mondiale nella gestione delle infrastrutturedi strasporto con un portafoglio di asset diversificato in 19 paesi con 14.095 chilometri di autostrade e 60 milioni di passeggeri negli aeroporti di Roma e Nizza”.

Importante il fatto che sia questa volta un’azienda italiana ad andare all’estero per fare acquisti e non viceversa come spesso accade. Un acquisto importante che farebbe balzare il nuovo gruppo direttamente al primo posto della classifica inerente alle infrastrutture autostradali. Un bel colpo sicuramente per Atlantia.

Nel frattempo la nota prosegue dicendo: “Il nuovo gruppo sarà il primo operatore di autostrade nel mondo con un margine operativo lordo di circa 6,6 miliardi di euro e investimenti per circa 2,4 miliardi di euro”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...