ATP Finals, conto alla rovescia per incoronare il maestro del tennis 2015

Sport

ATP Finals, conto alla rovescia per incoronare il maestro del tennis 2015

Manca poco più di un mese alle ATP World Tour Finals, il torneo che dal 15 al 22 novembre vedrà scontrarsi tra loro i primi otto giocatori della classifica ATP, che lotteranno nella O2 Arena per contendersi la Masters Cup, la coppa che assegna il titolo di maestro del tennis 2015. Ma prima del grande evento finale di questa stagione tennistica ci sono ancora numerosi tornei che assegnano punti: ci sarà quindi una lotta serrata per accaparrarsi gli ultimi posti rimasti disponibili.

Quattro campioni si sono già matematicamente qualificati alle Finals: Novak Djokovic, Andy Murray, Roger Federer e Stan Wawrinka. Abbastanza al sicuro sono anche le qualificazioni di Tomas Berdych, Kei Nishikori e Rafael Nadal, mentre la partita è ancora aperta per l’ottava posizione. Questa è al momento occupata da David Ferrer, che peraltro sta facendo bene al torneo di Kuala Lumpur. Tuttavia i prossimi tornei ATP saranno tutti su cemento, la superficie preferita dal giovane canadese Milos Raonic, anche luiin lotta per accaparrarsi l’ultimo posto disponibile per il torneo di fine anno.

Il ventiquattrenne Raonic, da poco rientrato da un infortunio, si è subito messo in mostra conquistando il trofeo di San Pietroburgo e i 250 punti che assegnava.

Al momento lo separano ancora quasi mille punti da Ferrer, ma non è un gap incolmabile, sia perché il canadese si muove benissimo sul cemento, sia perché è desideroso di qualificarsi per la seconda volta consecutiva alle ATP Finals, dopo che lo scorso anno è stato il primo giocatore nato negli anni ’90 ad accedere a questo torneo. In più interviste Raonic si è detto fiducioso di poter ottenere la qualificazione, tuttavia ci sono anche altri tennisti con un punteggio simile al suo: Marin Cilic, John Isner, Kevin Anderson, Richard Gasquet, tutti in lotta per l’ottava posizione!

Il vero spettacolo, tuttavia, sarà rappresentato dal torneo vero e proprio, dove ogni anno si confrontano i migliori tennisti al mondo: solo loro, sempre e solo scontri testa a testa tra i migliori. Anche per questo è difficile fare previsioni sulle Finals ed è sempre interessante consultare le quote dei bookmaker per avere un quadro più chiaro della situazione.

A nostro avvisoil miglior sito per scommettere sul tennis è William Hill e a breve il noto bookmaker inglese pubblicherà le proprie quote sulla Masters Cup, non appena si saranno matematicamente qualificati tutti e gli otto partecipanti al torneo.

Quello che possiamo certamente dire già da adesso, è che il favorito numero uno è sicuramente Novak Djokovic, vincitore di tre tornei Slam nel corso del 2015 e fermato solo in finale al Roland Garros da Stan Wawrinka.Dopo la vittoria allo US Open, le sue prospettive di vittoria al Masters sono ancora più concrete. Potranno impensierirlo Andy Murray e soprattutto Roger Federer che, su un cemento veloce indoor come quello della O2 Arena e in uno scontro al meglio dei tre set, potrebbe sorprendere il serbo. Anche Stan Wawrinka è sempre un osso duro per Djokovic, ma riesce a impensierirlo soprattutto in superfici più lente, dove riesce a caricare al meglio i suoi micidiali colpi vincenti.

Molto più difficile è invece aspettarsi sorprese per la vittoria finale da parte degli altri contendenti.

In attesa che si qualifichino tutti gli otto partecipanti e i bookmaker pubblichino le loro quote, possiamo azzardare una previsione, ossia che il prossimo anno Milos Raonic non sarà il più giovane tra i qualificati alle ATP World Tour Finals.Dietro a lui, infatti, ci sono diverse “nuove leve” che si stanno mettendo sempre più in mostra negli ultimi mesi. Il più titolato è senz’altro Dominic Thiem, classe 1993, vincitore nel solo 2015 di tre titoli ATP e ormai stabilmente tra i top 20. Ma ci potranno riservare sorprese anche diversi teenager: il croato Borna Coric (classe 1996), il coreano Hyeon Chung (1996) e il tedesco Alexander Zverev (1997), che sta già dimostrando un grande talento. Insomma, quelle del 2016, potrebbero essere le prime ATP Finals della storia con due giocatori nati negli anni ’90.

1 Trackback & Pingback

  1. ATP Finals, conto alla rovescia per incoronare il maestro del tennis 2015 | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche