Attacchi di panico in gravidanza: cosa fare

Donna

Attacchi di panico in gravidanza: cosa fare

Attacco di panico in gravidanza? Non sottovalutare mai il problema, soprattutto, nello stato in cui ti trovi. Ecco i rimedi per cercare di sconfiggere gli stati di ansia e di panico

Attacco di panico in gravidanza? Non sottovalutare mai il problema, soprattutto, nello stato in cui ti trovi. Ecco i rimedi per cercare di sconfiggere gli stati di ansia e di panico

Attacco di panico: cosa sono

L’attacco di panico è un disturbo d’ansia caratterizzato da ricorrenti attacchi di tremori, paura, brividi e stati di malessere che possono condurre anche a complicanze. Esso può condurre a significativi cambiamenti comportamentali; inoltre, non sempre è possibile prevederli adeguatamente, possono cogliere alla sprovvista. Di solito, i soggetti ansiosi e preoccupati sono quelli più a rischio di essere colpiti da un attacco imprevisto di timore, ansia e paura. Possono verificarsi ad ogni età ed ad ogni stato o condizione in cui si versa, compreso lo stato di gravidanza.

Attacco di panico in gravidanza: sintomi

Per chi è in stato di gravidanza, occorre attenzionare e monitorare i sintomi che si manifestano e possono cogliere all’improvviso:

Mancanza di respiro e iperventilazione

Palpitazioni o battito cardiaco accelerato

Dolore o fastidio al petto

Tremore o senso di agitazione

Sensazione di soffocamento

Sensazione di irrealtà o sensazione di essere staccati dall’ambiente intorno

sudorazione

Nausea o mal di stomaco

Sensazione di vertigini, senso di stordimento, o sensazione di svenimento

Intorpidimento o sensazione di formicolio

Vampate di calore o brividi di freddo

Paura di morire

Le donne in gravidanza che soffrono di questi disturbi di panico, mostrano una serie di intensi episodi di estrema ansia, i quali durano una decina di minuti ma possono arrivare anche a 20 minuti.

I sintomi più comuni di un attacco includono battito cardiaco accelerato, sudorazione, vertigini, dispnea, e iperventilazione e pensieri di morte imminente, oltre al rischio e terrore di avere un aborto spontaneo.

Attacchi di panico in gravidanza: cause

Una donna di gravidanza può essere colpita alla sprovvista da un attacco di panico per diversi motivi riconducibili al fatto di essere già un soggetto stressato ed ansioso oppure dalle alterazioni ormonali che influenzano la regolazione delle emozioni, oltre a svolgere un importante ruolo nelle sensazioni fisiche. Il solo pensiero di diventare mamma può cagionare stress, il fatto di non sentirsi pronte o all’altezza di sapere badare al bambino, può influenzare lo stato emotivo e di stress della donna.

Attacchi di panico in gravidanza: ecco come fare

Come procedere a rimediare con gli attacchi di panico? Per prima cosa occorre imparare a riconoscere gli attacchi di panico e a procedere con esercizi di rilassamento e di respirazione profonda: esercizi di yoga, rilassamento muscolare ed iperventilazione consentono di alleviare lo stato d’ansia.

Inoltre, è bene non sempre essere negativi ma pensare in maniera positiva, cogliendo anche i lati belli e felici della nascita del bambino è un buon rimedio per gestire lo stress ed alleviare le paure.

Rivolgersi ad uno psicoterapeuta che ci ascolti e ci consigli durante lo stato di gravidanza sicuramente è, nella maggioranza dei casi, una valida soluzione insieme alla riscoperta profonda degli affetti e sentimenti materni. Infine, anche il recarsi a visite e controlli in maniera costante è sicuramente un rimedio utilissimo per calmierare lo stato d’ansia ed il timore che qualcosa possa andare storto durante la gravidanza o all’indomani della nascita del bambino. Anche, il regime alimentare della futura mamma gioca un ruolo di prim’ordine dato che la stessa debba assumere tutti i principi e macro-nutrienti utili da assicurare al bambino ed a sé il giusto apporto calorico. Evitare di fumare, bere alcolici, assumere droghe e psicofarmaci.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Anni '40
Donna

I capelli delle donne negli anni ’40

22 settembre 2017 di Notizie

Le ristrettezze economiche degli anni ’40 si rispecchiano per molte donne anche nella scelta di tagli corti e pratici come il caschetto. Chi può però non rinuncia a onde e ricci, anche fai da te.