Attacco gruppo islamista in un hotel a Mogadiscio, 10 Morti

News

Attacco gruppo islamista in un hotel a Mogadiscio, 10 Morti

2Attacco Terroristico. Un nuovo attacco terroristico dei fondamentalisti somali a Mogadiscio. L’attacco è avvenuto in un Hotel a Mogadisco al Maka al-Mukaram, questo albergo è spesso frequentato da esponenti del mondo politico, parlamentari e anche da funzionari amministrativi del governo. Dalle prime indiscrezioni pare proprio che alcuni presenti testimoni hanno riferito alle tv e radio locali di aver sentito un forte boato, e ripetuti colpi di arma da fuoco. Il boato sentito dai testimoni non era altro che la violentissima esplosione avvenuta. La grandissima esplosione avvenuta è stata fatta da un autobomba che è stata posta da un kamikaze proprio nelle adiacenze dell’ingresso del Hotel. Per il momento il bilancio delle vittime di questo attentato e fermo a dieci persone.

Kamikaze, Islamista. Un indiscrezione che è trapelata da una fonte della polizia locale ha fatto sapere che l’albergo era sotto il controllo piene dei militari. I combattenti di al-shabab si trovavano sul terrazzo del palazzo e alcuni dentro l’hotel.

Ovviamente come spesso accade in queste situazioni è stata immediata la rivendicazione da parte di un portavoce del gruppo che in questo caso è il gruppo islamista di al-Shabab ovvero Sheikh Abdiasis Abu Musab che ha dichiarato di essere responsabili di quanto avvenuto dentro e fuori l’hotel.

Gruppo Islamista. Secondo le prime indiscrezioni che arrivano dalla Somalia pare che le forze speciali della polizia abbiano fatto un irruzione all’interno dell’ingresso dell’albergo sfondando un muro ed hanno ammazzato sparando alcuni combattenti che si erano rinchiusi all’interno dell’albergo. In questo attacco secondo alcune indiscrezioni pare siano morte almeno sette persone. Il responsabile della polizia locale Ismail Olow dice che la maggior parte di quell’hotel è nelle mani delle forze del governo, ovvero presidiato e controllato dal governo, ma hanno sentito alcuni colpi di arma da fuoco all’interno del secondo piano, subito dopo gli spari i poliziotti hanno visto che proprio dal secondo piano venivano lanciate delle granate.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche