Attacco incendiario in un night club al Cairo: 16 vittime il bilancio provvisiorio

Esteri

Attacco incendiario in un night club al Cairo: 16 vittime il bilancio provvisiorio

E’ di almeno 16 vittime il bilancio di un attentato verificatosi al Cairo, nella capitale egiziana, in un attacco con molotov avvenuto in pieno centro. Al momento la dinamica dei fatti appare poco chiara. Nelle prime ore della mattinata, due uomini in moto si sono avvicinati al nightclub ‘al-Sayyad‘ (“il cacciatore”) sito nel quartiere centrale di Agouza, nei pressi delle piramidi, bersagliando il locale e i passanti con un fitto lancio di molotov, bombe incendiarie confezionate artigianalmente.

Il locale ha preso fuoco e diverse persone che si trovavano all’interno della struttura, sono morte carbonizzate. Il bilancio delle vittime si è aggravato, anche perchè il locale non era dotato di misure di sicurezza per fronteggiare incendi e non sarebbe stato dotato di vie di fuga.
Alcune fonti parlano addirittura di 18 vittime, e decine di feriti, ma al momento le notizie in merito sono frammentarie e non tutte attendibili.

Il consigliere della procura, Ahmed el-Bakli, in una sua dichiarazione rilasciata alla tv di Stato ha paventato l’ipotesi che si possa essersi trattato di una vendetta da parte di ex dipendenti licenziati da poco tempo, dal titolare del locale.

L’emittente panaraba al-Arabiya cita una fonte che parla invece di esplosivi lanciati da uomini mascherati, che potrebbero essere anche dei terroristi. L’agenzia di stampa Mena parla di tre uomini a bordo di moto che si sarebbero avvicinati al locale bersagliandolo con un lancio di molotov. Tutte le ipotesi sono attualmente aperte per gli inquirenti, che hanno transennato la zona e stanno procedendo ad effettuare i rilievi per identificate la dinamica dei fatti e smascherare i colpevoli.

In passato i militanti islamisti hanno rivendicato diversi attacchi e sparatorie in Egitto, la maggior parte delle quali contro le forze di sicurezza soprattutto dopo il golpe contro il presidente Mohamed Morsi dei Fratelli Musulmani nel 2013. Recentemente in Sinai, un attentatore si è fatto esplodere in un albergo causando 4 vittime.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche