Attentati di Parigi, sfuggito ai controlli l’artificiere del commando

News

Attentati di Parigi, sfuggito ai controlli l’artificiere del commando

In queste ore era stato fermato a Bruxelles uno dei fuggitivi: si tratta di Salah Abdeslam, fratello di uno dei kamikaze che si sono fatti esplodere a Parigi la notte del 13 Novembre. Il terzo fratello Mohamad era già stato arrestato sempre a Bruxelles. Abdeslam è sospettato di essere l’artificiere del commando: il ventiseienne di nazionalità francese aveva infatti affittato la Volkswagen Polo utilizzata dai terroristi che hanno fatto irruzione alla sala concerti Bataclan e hanno sparato sulla folla causando un centinaio di morti. Si pensava che la sua fuga fosse stata arrestata e invece la notizia del suo arresto è stata smentita. Salah Abdeslam sembra essere sfuggito ai controlli e potrebbe essere diretto anche in Italia.

Intanto, a 48 ore dalla strage, sono stati identificati altri due attentatori: uno è Samy Amimour, 28 anni, uno di quelli che ha sparato all’interno del Bataclan e ricercato già dal 2013; dell’altro non si conosce ancora l’identità perchè aveva con se un documento falso ma si tratta di uno dei terroristi che ha tentato di farsi esplodere davanti allo Stade de France.

Secondo i servizi di sicurezza belgi però l’organizzatore degli attentati è Abdelhamid Abaaoud, 27 enne di nazionalità belga ancora latitante.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...