Attentato a Brindisi: ci sono due sospettati COMMENTA  

Attentato a Brindisi: ci sono due sospettati COMMENTA  

20120520-094753.jpg

Brindisi – La polizia sta interrogando in queste ore, due persone sospettate dell’attentato davanti la scuola Morvillo Falcone nel quale Melissa Bassi ha perso la vita.

Leggi anche: Arrestata baby gang per rapine in metro a Milano

I due sospettati sono stati portati in questura dopo aver analizzato le immagini catturate dai sistemi di videosorveglianza presenti in zona. Una delle due persone sottoposte interrogatorio è un ex militare in possesso delle conoscenze tecniche per la preparazione di un ordigno come quello impiegato per l’attentato.

Leggi anche: Arrestato a Procida comandante dei vigili e il suo braccio destro

Il sospettato, inoltre, è imparentato con un rivenditore di bombole gpl.

Leggi anche

Bari: uomo accusato di violenza sessuale soffoca la figlia di tre mesi
Bari

Bari: uomo accusato di violenza sessuale soffoca la figlia di tre mesi

Un uomo, un padre di Bari è stato arrestato dalla polizia in quanto accusato di violenza sessuale e di aver soffocato la figlia di tre mesi. I carabinieri di Altamura, in provincia di Bari, hanno arrestato un ventinovenne, colpevole di aver soffocato e aver violentato la figlia di 3 mesi. L'uomo non è nuovo a questi reati ed è già conosciuto dalle forze armate del luogo, in quanto aveva violentato la figlia minorenne di una coppia di amici. In base alle ultime indagini condotte dalla polizia, sembra che il giovane abbia più volte provato a soffocare la figlia, provocandole continui Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*