Attentato alle Torri Gemelle dell'11 settembre: chi è l'uomo nella foto simbolo? - Notizie.it

Attentato alle Torri Gemelle dell’11 settembre: chi è l’uomo nella foto simbolo?

Esteri

Attentato alle Torri Gemelle dell’11 settembre: chi è l’uomo nella foto simbolo?

E’ lo scatto che meglio simboleggia il terrore dell’attentato alle torri gemelle di New York avvenuto l’11 settembre del 2011, giorno nel quale gli Stati Uniti vennero colpiti al cuore. In questa foto è racchiuso il dramma di una città e di un Paese intero: è stato il fotoreporter dell’agenzia di stampa Ap Richard Drew a realizzare questa istantanea alle 9.41 e 15 secondi di quel martedì. Drew avrebbe dovuto occuparsi di un servizio ben diverso quella mattina, al Bryant Park di Manhattan, a circa 50 isolati a nord dal World Trade Center, per una sfilata premaman. Ma tutto cambiò quando una troupe della Cnn ed un cameraman, che si trovavano nelle vicinanze, vennero informate del primo schianto di un aereo contro una delle Torri Gemelle: anche Drew venne allertato dalla sua agenzia e si spostò in metropolitana alla fermata di Chamvers Street.

Qui si trovo davanti alle Torri Gemelle devastate dal duplice schianto ed avvolte dal fumo.

Senza farsi prendere dal panico iniziò a scattare fotografie mentre tutto intorno a lui la gente fuggiva, ad eccezione di coloro che erano rimasti intrappolati dentro le torri e chiedevano aiuto. Poco dopo Drew si rese conto che alcuni di loro si stavano gettando nel vuoto e testimoniò con la sua macchina una scena destinata a rimanere impressa per sempre nella memoria di tutti. Quella di un uomo che cadeva nel vuoto a testa in giù, in una sorta di drammatico tuffo.

Quell’immagine venne intitolata ‘Falling Man‘ e finì su tutti i giornali: ad oggi non si conosce il nome di quell’uomo, che con tutta probabilità decise di gettarsi consapevole del fatto che a breve sarebbe stato avvolto dalle fiamme. Sono state fatte diverse ipotesi in merito alla sua identità: c’è chi ritiene fosse un dipendente del ristorante che si trovava nell’ala nord di una delle Torri, ovvero il Windows of the World.

Ma non è tanto la sua identità a conferire ‘potere simbolico’ in questa foto, bensì nel suo gesto, destinato a rimanere nella storia. Un uomo sospeso nel vuoto davanti al più grave e devastante attacco terroristico che l’America ricordi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche