Attenzione – possono contenere scene di fumo: Film con sigarette dovrebbero essere vietati ai minori di 18 anni

Wellness

Attenzione – possono contenere scene di fumo: Film con sigarette dovrebbero essere vietati ai minori di 18 anni

I film che ritraggono attori che fumano sigarette dovrebbe portare la stessa classificazione dell’età di quelli contenenti sesso esplicito e violenza, secondo gli esperti.

L’affermazione arriva dopo un nuovo studio che ha rivelato che gli adolescenti hanno maggiori probabilità di prendere l’abitudine mortale dopo aver visto un film che esalta il fumo.

I ricercatori dell’Università di Bristol hanno scoperto che ragazzi di 15 anni di età che hanno visto il maggior numero di film che mostrano attori che fumano una sigaretta, hanno il 73 per cento in più di probabilità di aver provato.

Il Centro del Regno Unito per studi di controllo del tabacco ha invitato il British Board of Film Classification (BBFC) e il governo a rivedere le loro politiche in materia di classificazione dei film, sostenendo che minori di 18 anni devono essere protetti da immagini potenzialmente dannose.

Il Dr Andrea Waylen, che ha guidato la ricerca medica, ha dichiarato: ‘Oltre la metà dei film proiettati nel Regno Unito che contengono il fumo sono classificati al di sotto di 15 anni, quindi i bambini e gli adolescenti sono chiaramente esposti.
‘I nostri risultati confermano l’associazione tra questa esposizione e il fumo tra i giovani in questo paese, indicando che l’aumento della certificazione a 18 anni nel Regno Unito è probabile che abbassi i tassi di fumatori tra i giovani.’

Il medico, presso l’Università di Bristol, ha aggiunto: ‘Nei films dovrebbe essere valutato l’esposizione al fumo nella stesso modo in cui sono attualmente valutati i livelli di violenza.

A più di 5.000 adolescenti è stato chiesto se avevano visto 50 film selezionati in modo casuale rilasciati tra il 2001 e il 2005 come parte dello studio.

Tra questi film come Spider-Man, Bridget Jones e The Matrix.
I dati, pubblicati in un articolo della rivista Thorax, sono stati poi confrontati con il fatto che l’individuo avesse mai provato una sigaretta o erano fumatori correnti.
Hanno trovato che coloro che avevano visto il maggior numero di film che descrivono il fumo avevano ancora il 32 per cento in più di probabilità di aver provato una sigaretta.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche