Auguri a Totò Schillaci

Calcio

Auguri a Totò Schillaci

Tutti noi ricordiamo le notti magiche del 1990, il Mondiale Italiano, e tutti noi ricordiamo i famosi occhi “spiritati” di Totò, in occasione di una decisione “contraria” di un arbitro.

Nato il giorno 1 dicembre del 1964 a Palermo, dopo aver giocato nel Messina, Salvatore Schillaci è passato alla Juventus e successivamente all’Inter. In entrambe le esperienze nelle big ha fatto bene,vincendo anche due Coppe Uefa, anche se all’Inter è stato condizionato da problemi fisici che ne hanno impedito un maggior apporto in fase realizzativa.

Nelle notti mondiali, inizialmente convocato da Vicini come “vice Carnevale”, entrato dalla panchina trova il gol contro l’Austria e poi contro gli Usa. Conquista il posto da titolare e gioca accanto a Roberto Baggio. Ancora in gol con la Cecoslovacchia, con l’Uruguay, e con l’Eire, quindi nella semifinale maledetta contro l’Argentina.

Da lì è diventato l’idolo d’Italia. Schillaci fu il primo giocatore italiano ad emigrare in Giappone, segnando 56 reti in 78 partite.

Dal 2000 gestisce a Palermo un centro sportivo per ragazzi ed è proprietario dell’U.S.

Palermo, squadra di calcio che ha militato nei campionati regionali.

Auguri Totò e grazie ancora per quelle Notti Magiche!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche