Aumenta la disoccupazione giovanile - Notizie.it

Aumenta la disoccupazione giovanile

Economia

Aumenta la disoccupazione giovanile

Era un dato prevedibile, ma la certificazione ufficiale, arriva dall’Istat: il tasso di disoccupazione giovanile (15-24 anni) a novembre è al 30,1%, in aumento di altri 0,9 punti percentuali rispetto a ottobre e di 1,8 punti su base annua. E’ il tasso più alto da gennaio 2004 (da quando cioè hanno avuto inizio le serie storiche mensili). Nel complesso, il tasso di disoccupazione a novembre è all’8,6%, in aumento di 0,1 punti percentuali rispetto a ottobre e di 0,4 punti su base annua. A novembre 2011 gli occupati sono 22 milioni e 906 mila, in diminuzione dello 0,1% (-28 mila unita’) rispetto a ottobre. Da notare che il calo ha riguardato solo le donne, altra categoria debole nel nostro paese, da un punto di vista lavorativo. Nel confronto con lo stesso mese dell’anno precedente l’occupazione femminile diminuisce infatti dello 0,3% (-67 mila unità). Il tasso di occupazione si attesta al 56,9%, in diminuzione di 0,1 punti percentuali nel confronto congiunturale e di 0,2 punti in termini tendenziali.

Siamo in presenza di dati che confermano la difficoltà di trovare un lavoro nel nostro paese, soprattutto se si è giovani o donne, o peggio ancora entrambe le cose. Considerato che la discussione sulla riforma del mercato del lavoro, sembra essersi concentrata su come licenziare più facilmente, andando a manomettere l’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori, viene da pensare che c’è poco da sperare per un futuro migliore.

Donne al lavoro
Donne al lavoro

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche