Aumenti di luce e gas, come combatterli? COMMENTA  

Aumenti di luce e gas, come combatterli? COMMENTA  

Il salasso continua! Dopo aver pubblicato un articolo sui costi complessivi che ammazzeranno le famiglie italiane nel 2012 (con più di 1000 euro a famiglia), arrivano dati più precisi sulle ruberie legate all’energia. Il gas aumenterà dell’1,8%, mentre l’elettricità del 5,8%.

Come combattere questi rincari esosi?

1) Ricordiamoci che nessuno è obbligato a scegliere l’Enel per avere la luce in casa. Basta controllare le tariffe su internet e vedere cosa conviene di più. L’85% degli italiani non sa di avere questa possibilità e sceglie la via più pubblicizzata. Attualmente operano sul mercato elettrico italiano, uno dei più liberalizzati d’Europa, circa 100 operatori, tra i quali i maggiori gruppi europei come le francesi Électricité de France (EDF) e Gaz de France-Suez, le tedesche E.on e RWE AG, le svizzere Alpiq e Repower, l’austriaca Verbund. Possibile che costino tutti di più?

2) Da tempo le liberalizzazioni hanno ridisegnato la faccia del mercato del gas. Qui con una piccola differenza. L’Eni, la vecchia monopolista ha certamente dei concorrenti, ma detiene il controllo della rete di distribuzione. Questo particolare, forse, non incentiva gli investimenti volti a migliorare un qualcosa che usano gli avversari. Chissà… Forse sarebbe il caso di liberalizzare anche quella, ma lasciamo a gente più preparata di noi la decisione.


Informatevi, perché pagare di meno si può.

Vittorio Nigrelli

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*