Aumento dei biglietti Ryanair a causa della tassa ETS

Voli e Trasporti

Aumento dei biglietti Ryanair a causa della tassa ETS


Dal 17 gennaio è aumentato il costo dei biglietti della compagnia low cost Ryanair a causa dell’entrata in vigore della tassa sulle emissionio inquinanti degli aerei, tassa denominata Ets, da Emission Trading System, imposta dall’Unione Eurpea. Questa tassa provocherà su Ryanair costi complessivi annui di circa 15-20 milioni di euro. La compagnia ha comunque cercato di contenere al massimo l’aumento dei biglietto, di fatto ad ora l’aumento è limitato a 0,25 euro a passeggero, un aumento inferiore a quello di altre compagnie, in quanto la Ryanair è la compagnia più ecologica d’Europa, come risulta da Brighter Planet report 2011, con emissioni inquinanti basse. Altre compagnie aeree hanno flotte più vecchie e quindi più inquinanti, con tasse più elevate e conseguentemente con ricaduta superiore sul passeggero, cliente finale.


Stephen McNamara, manager Ryanair dichiara: “Ryanair crede che l’aviazione europea non debba essere inclusa nel programma Ets visto che essa provoca meno del 2% delle emissioni di CO2 dell’Unione Europea. Quest’ultima, furtiva tassa dell’UE danneggerà il traffico, il turismo, la competitività europea e l’occupazione, in un momento in cui nessun’altra area economica sta includendo l’aviazione nei propri programmi ETS. La nuova tassa ETS è l’ultima di una lunga serie di aumenti nei costi imposti ai passeggeri aerei europei da parte dell’Unione Europea, che riduce la competitività del trasporto aereo dell’UE con l’ennesima, incauta tassa che non fa nulla per l’ambiente, ma penalizza i consumatori e le famiglie europee”

1 Commento su Aumento dei biglietti Ryanair a causa della tassa ETS

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...