Auricolari senza fili: le migliori marche disponibili sul mercato

Auricolari senza fili: le migliori marche disponibili

Tecnologia

Auricolari senza fili: le migliori marche disponibili

cuffie

Scopriamo insieme quali sono le migliori marche di auricolari

Le cuffie wireless

Il mercato offre tante marche e modelli di auricolari wireless.

Diversi modelli, tante marche e varie tipologie e caratteristiche sempre molto diversi fra di loro. Ora però c’è da scegliere quali sono le migliori cuffie wireless in assoluto?

Per evitare questa fatidica domanda e doversi leggere milioni di recensioni senza poi riuscire a capire lo stesso quale siano le migliori, noi presenteremo una selezione di tutte le migliori marche disponibili. Da qui sarà possibile visionare tutti i modelli considerati i più utili in base alle diverse esigenze di utilizzo e di portafogli.

Gli auricolari

Gli auricolari e le cuffie sono dei dispositivi che permettono di far ascoltare ad un singolo ascoltatore, tramite la fonte audio come: radio, lettore CD, smartphone, tablet e walkman, di ascoltare musica o qualunque suono trasmesso.

Tipologie di cuffie

Le cuffie si suddividono in diverse categorie, qui elencate:

  • Cuffie esterne: Sono la tipologia più ingombrante e pesante di tutte, hanno una struttura molto importante, che comprende il supporto delle cuffie, ed il sistema d’insonorizzazione passiva dal rumore che proviene dall’esterno.

    Le casse esterne, però, garantiscono una resa maggiore del suono, grazie alla maggior dimensione della cassa stessa. Possono risultare confortevoli per l’orecchio, ma se utilizzate molto spesso e per lunghi periodi possono creare problemi di interferenza;

  • Auricolari: Sono le cuffie più comuni ed utilizzate, vanno posizionate nella conca del padiglione auricolare e possono essere munite oppure no di un supporto padigliare, lo stesso permette di avere una stabilità maggiore della cuffietta, che riveste un ruolo importante per il nostro udito e non si appoggia unicamente sul trago e sull’antitrago. L’ennesimo accorgimento che può essere fatto è presente nel perimetro gommato o anche chiamato rivestimento poroso rimovibile, che permette un’adesione migliore e un lavaggio accurato per una maggiore igiene;
  • Auricolari in ear: Gli auricolari in ear si vanno a posizionare proprio all’interno del condotto uditivo esterno e sono sorrette dallo stesso meccanismo, non richiedono quindi supporti. La tipologia permette di avere vantaggi di portabilità e leggerezza delle cuffiette auricolari e l’insonorizzazione passiva delle cuffie esterne;

Accorgimenti necessari per le cuffie

Ogni categoria di cuffie può avere o meno un microfono, nei modelli esterni è generalmente posizionato su un’asta orientabile, invece nelle cuffiette auricolari o in ear è posto sul cavo stesso della cuffietta oppure posto su una prolunga dell’auricolare.

Esiste un software che permette di ridurre in modo attivo il rumore esterno dei nostri auricolari, modificandone il segnale acustico in base al rumore esterno.

Gli auricolari possono essere ottimizzati nella loro forma e direzione del suono, soprattutto quelli che rimangono nel padiglione auricolare, in questa categoria di auricolari è infatti possibile che sia dotata di un archetto esterno oppure interno che ne faciliti il suo mantenimento della posizione da noi scelta.

Tecnologia per le cuffie

Esistono diverse tipologie di cuffia ad alta fedeltà, le due principali tecnologie impiegate per la costruzione delle cuffie sono:

  • Magnetodinamico: È costituita da una coppia di altoparlanti del tutto simili a quelli utilizzati nei diffusori audio ma di ridotte dimensioni;
  • Elettrostatica: È di costruzione più complessa e per funzionare ha bisogno di una tensione ausiliare che viene fornita da un circuito alimentare, integrato all’interno del preamplificatore dedicato. Una cuffia elettrostatica ha bisogno di un piccolissimo apparecchio in più, ovvero una cuffia elettrostatica che sia dotata di una risposta in frequenza lineare e risolutiva, questa è di solito più costosa e delicata.

Tanti audiofili considerano la cuffia stereofonica un trasduttore valido per l’ascolto di musica registrata, l’opinione non è condivisa in modo unanime.

L’utilizzo delle cuffie

Gli auricolari risultano fondamentali nelle comunicazioni via radio tra gruppi di persone, per esempio è essenziale tra il pilota di un aereo e la torre di controllo.

Le cuffie sono comunque utilizzate anche in ambito domestico, utilizzate per ascoltare musica senza interruzioni e senza disturbare le persone vicine, ma anche in ambito professionali possiamo trovare auricolari.

L’uso delle cuffie permette un’analisi ben accurata e nei minimi dettagli di un qualunque tipo di suono, particolarmente durante la fase di registrazione e missaggio di un brano musicale. L’uso della cuffia in alta fedeltà occupa un posto particolare, l’impiego di cuffie stereofoniche che sono di alta qualità consente di raggiungere un rapporto intenso e personale con la propria musica, in commercio sono presenti diverse cuffie stereofoniche di alta qualità, che hanno la cancellazione attiva del rumore, permettendo di isolare i rumori esterni e di godere della musica a disposizione nella sua pienezza.

Il coinvolgimento e il pathos sono un aspetto molto importante per l’immaginario dell’ascoltatore che grazie alla definizione sonora e alla dinamica, riesce a dare un “sogno” a ciò che ascolta, paragonando quasi il suono in cuffia ad un concerto dal vivo.

Le frequenze più basse, in particolare, vengono trasportate all’orecchio direttamente nel sistema osseo. Per sperimentare questa sensazione ci si può recare in una cattedrale e ascoltare la sequenza di musica per organo a canne. Il basso organo è percettibile anche a livello fisico in modo molto emozionante.

Le migliori marche disponibili

Auricolare Bluetooth, SHareconn

Questo auricolare Bluetooth è dotato di chip di Csr e Aptx, garantisce la massima qualità del segnale e garantisce grande qualità del suono. È dotato di tasto per disattivare l’audio quando si sta chiamando. Ha un design confortevole ed è ultralight, ergonomico e non crea pesantezza alle orecchie, annulla completamente il rumore ambientale. Il suo prezzo è di trentacinque euro.

VinMas

Uno dei migliori in termini di qualità – prezzo, il suo costo si aggira sui diciotto euro. Gli auricolari wireless VinMas sono ergonomici ed impediscono al sudore o alla pioggia di permeare nei componenti elettrici, causandone danni di erosione. La sua innovativa tecnologia Bluetooth 4.1 ha un consumo molto basso, la trasmissione del segnale è stabile.

Gode di un suono dinamico e elimina ogni rumore esterno, con questo strumento è possibile godere di una qualità molto alta durante le conversazioni telefoniche.

Mic Hands-free per iPhone 7

L’auricolare è progettato ergonomicamente ed è estremamente leggero, semplice da utilizzare e comodo per l’orecchio anche con un uso prolungato.

Il microfono elimina i rumori esterni e consente di avere una chiara conversazione con l’interlocutore. L’auricolare è inoltre compatibile con la maggior parte dei dispositivi, oltre che con Iphone. Il suo prezzo è di quindici euro.

Eximtrade

L’auricolare Eximtrade è ottimo per le chiamate, ha il sistema microfono incorporato per avere le mani libere, specialmente se si è al volante. La sua batteria è integrata ed ha un funzionamento continuo per oltre quattro ore. È possibile collegarlo a due smartphone in contemporanea, il suo prezzo è molto conveniente, costa infatti solo nove euro.

Choetech

Uno dei migliori auricolari presenti sul mercato. Il suo prezzo è leggermente elevato rispetto a quelli sopraelencati, il costo è di ventiquattro euro. Ha molteplici funzioni e consente di parlare fino a sei ore senza problemi. Il suono è chiaro ed isola perfettamente i rumori esterni. È ergonomico ed ha un design attivo perfetto per ogni occasione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche