Austria, bloccato temporaneamente Schengen

Cronaca

Austria, bloccato temporaneamente Schengen

Austria, bloccato temporaneamente Schengen

Il Cancelliere austriaco ha deciso di interrompere temporaneamente il trattato di Schengen, bloccando così l’afflusso di immigrati.

Controllare meglio coloro che entrano in Austria, per sventare eventuali attentati e bloccare possibili terroristi. Ora, tutti coloro che entreranno nel paese saranno controllati accuratamente e verranno effettuati dei rimpatri, qualora ce ne fosse il bisogno. Secondo il Cancelliere, c’è la necessita di garantire la sicurezza dell’Austria, e l’interruzione del trattato è atto dovuto a causa della scarsa partecipazione da parte dell’Unione Europea, che non prende decisioni a riguardo.

Intanto, il mistero dell’economia tedesco Schaeuble propone un’accisa sulla benzina a livello europeo per raccogliere soldi destinati a un fondo per l’immigrazione, mentre dalla Svizzera e dalla Danimarca si propone di richiedere un aiuto economico agli immigrati stessi per le spese dei centri d’accoglienza, quasi 9.000 euro a persona.

In Italia invece, a Milano il Comune darà 350 euro mensili alle 40 famiglie che hanno accettato di ospitare un profugo in casa loro, mentre a Pozzallo sta procedendo la creazione di un centro di accoglienza.

Alfano, ministro degli interni, ha criticato infine la proposta di pignorare i beni dei migranti per pagare le spese, definita come proposta inaccettabile.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche