Autismo: Aiuti dall’Odore Materno COMMENTA  

Autismo: Aiuti dall’Odore Materno COMMENTA  

L’università di Padova ha pubblicato uno studio che apre uno spiraglio sull’autismo:  i bambini autistici, basandosi sull’odore materno riescono così più facilmente ad interagire con il mondo esterno.


I ricercatori sono partiti dall’abitudine dei piccoli affetti dai disturbi dello spettro autistico di annusare continuamente sia gli indumenti che parti del corpo dei loro interlocutori.

Spesso lì’olfatto è uno dei pochi sistemi di interazione utilizzati da questi individui capaci di associare agli odori particolari tipi di comportamento per poi imitarli.


I 20 bambini studiati riconoscevano distintamente l’odore materno da quello di un’estranea e ne replicavano i gesti.

Leggi anche

Orzaiolo: quanto dura e come curarlo
Salute

Orzaiolo: quanto dura e come curarlo

Orzaiolo: infiammazione batterica della palpebra. Colpisce bimbi e adulti ed è contagioso. Prevenzione, la cura migliore. Igiene di occhio e mani Orzaiolo: a differenza del calazio, non è cronico e si manifesta sporadicamente, anche se in modo Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*