Autismo: cos’è, sintomi e cause che lo provocano

Salute

Autismo: cos’è, sintomi e cause che lo provocano

autismo

L’autismo, chiamato anche Spettro Autistico, consiste in una una serie di disturbi che si manifestano già dall’infanzia.Quali sono i sintomi?Quali le cause?

L’autismo è un disturbo che comprende sintomi diversi. Conosciuto anche come disturbo dello Spettro Autistico, in genere si manifesta nei primi anni di età del bambino, motivo per cui è anche chiamato autismo infantile. La parola deriva dal greco autòs, sé stesso, indicando come il soggetto affetto si chiuda in se e manifesti difficoltà comportamentali e relazionali. Il termine fu coniato e utilizzato per la prima volta dallo psichiatra svizzero Eugen Bleuler. I sintomi che indicano questo disturbo sono di diverso tipo e si presentano già durante l’infanzia, anche se non in forma completa. Il primo gruppo di sintomi rientrano nella definizione più generale di deficit nella comunicazione e interazione sociale.

I soggetti autistici non riescono a manifestare affetto verso gli altri e hanno difficoltà comunicative e di interazione. Per questi motivi non riescono a fare amicizia o mantenerla nel tempo, avendo anche difficoltà a regolare il loro comportamento in base al contesto.

Un altro gruppo di sintomi dell’autismo riguarda comportamenti, pratiche o interessi ripetuti nel tempo in maniera ossessiva e stereotipata. Anche l’attaccamento ossessivo alla routine, la resistenza ai cambiamenti e l’uso ripetuto di frasi sempre uguali sono sintomi di questo tipo. Infine nei soggetti affetti da autismo si manifesta anche l’attaccamento a oggetti inusuali o a interessi ristretti. Ciò significa preoccupazione inusuale per oggetti o comportamenti perseveranti dello stesso tipo. Anche una iper o ipo sensibilità nei confronti degli stimoli ambientali non vanno sottovalutate. In genere i soggetti autistici sembrano essere indifferenti al caldo, al freddo e al dolore e sono affascinati da oggetti luminosi e dalla luce in generale. Sono molto sensibili ai suoni e odorano e toccano in modo eccessivo gli oggetti che li circondano.

Cause dell’autismo

È importante ricordare che questi sintomi non sono una causati da ritardo mentale. È piuttosto la disabilità intellettiva, associata a un ritardo globale dello sviluppo a causare questi disturbi.

Ad oggi ancora non sono chiare le cause dell’autismo. Si indicano come cause una serie di fattori di diverso tipo, riassunti dal termine multifattorialità. Con questa parola si intendono aspetti genetici , variabili biologiche e relazioni tra genetica e ambiente. Sembra infatti che a livello genetico, le variazioni che si manifestano possano dare origine all’autismo, sempre però in concomitanza con altri fattori. Nonostante questo, l’aspetto che gioca il ruolo maggiore nella manifestazione dei disturbi dello Spettro Autistico è la relazione tra ambiente e geni. Laddove le mutazioni genetiche sembrano essere comunque rilevanti, a fare la differenza sono comunque le variazioni ambientali. È ancora difficile stabilire con precisione quali fattori ambientali sono significativi nello sviluppo dell’autismo, ma le ricerche fanno passi avanti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche