Autismo: l’intervista a Fontaine l’omeopata che cura i bambini COMMENTA  

Autismo: l’intervista a Fontaine l’omeopata che cura i bambini COMMENTA  

Il sito InformaSalus.it  ha intervistato l’omeopata americano Pierre Fontaine, conosciuto in tutto il mondo per avere curato persone affette da autismo ricorrendo ai farmaci omeopatici.

Fontaine ha dato alla luce la New York State Homeopathic Association, e ha tenuto diverse lezioni in merito alle cure omeopatiche per i bambini affetti da autismo.

Un metodo rivoluzionario quello adottato da Fontaine, per contrastare i sintomi dell’autismo, finora alleviati solo attraverso il ricorso alla medicina tradizionale.

Mi sono interessato all’autismo – rivela Fontaine nell’intervista – quasi per caso, venticinque anni fa.

Con l’autismo ho trovato un argomento di studio che è perfetto per come sono fatto, perché mi piace affrontare e risolvere le questioni complicate e secondo me non c’è niente di più complicato di questo disturbo.

L'articolo prosegue subito dopo

Per esempio, come ho accennato poco fa, è fantastico curare un’asma, una diarrea o degli attacchi epilettici che si presentano diverse volte al giorno per anni, ma nel caso dei bambini autistici si tratta solo di alcuni dei sintomi di un problema più ampio. Chiunque decida di affrontare casi del genere deve sapere che si accinge a una sfida enorme
‘.

Fontaine ha studiato una cura mirata per contrastare i sintomi e le manifestazioni tipiche dell’autismo: ‘Il problema principale dell’autismo è trovare i rimedi più efficaci cercando di capire esattamente con cosa si ha a che fare in mezzo a una marea di sintomi piuttosto comuni. Il mio metodo ha funzionato in passato per qualsiasi malattia, perciò non c’è motivo di trattare l’autismo in maniera diversa‘.

Poi ha spiegato nei dettagli in cosa consiste il proprio metodo, già sperimentato con grande successo: ‘ È veramente incredibile vedere omeopati classici praticare l’omeopatia classica per tutto fuorché per l’autismo –spiega Fontaine a Informasalus.it –  Io intendo spezzare questo circolo vizioso e far capire alla gente che l’autismo è un disturbo come tutti gli altri, anche se molto più complicato da affrontare.In questo senso, il metodo classico risulta efficace e la soluzione migliore rimane la presa del caso. Per esempio, Dioscorea è un ottimo rimedio nei casi di autismo. Quando si consulta la Materia Medica, non si trovano riferimenti all’autismo, eppure se ne possono rintracciare i sintomi fisici. Ho trattato più di mille casi e i risultati sono stati buoni. Non posso dare cifre perché ci vorrebbero delle ricerche per le quali avrei bisogno di uno staff e non ho più collaboratori, però posso dire che nella maggior parte delle situazioni i bambini stanno meglio e molti sono guariti. Questa è una cosa importante, ma non importante quanto il futuro della mia pratica. Questo tipo di pratica per me non è più utile‘.

Leggi anche

Salute

Quale acqua scegliere al supermercato

Acqua minerale in bottiglia reperibile sulle scaffalature del supermercato: ecco tutte le tipologie a seconda delle caratteristiche organolettiche, fisico-chimiche e microbiologica L’acqua è di vitale importanza per la salute umana Leggi tutto
Salute

Come curare le mani screpolate

Mani secche, screpolate e con setole: crema di cocoa butter, olio extra vergine d’oliva, olii di jojoba, di bamboo, burro di cocco e di karité: ecco come contrastare la disidratazione dell’epidermide Mani secche e screpolate? Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*