Auto elettriche: le migliori sul mercato COMMENTA  

Auto elettriche: le migliori sul mercato COMMENTA  

Auto elettriche: le migliori sul mercato
Auto elettriche: le migliori sul mercato

Le auto elettriche convengono? Meglio usate o nuove? Quali sono le migliori sul mercato? Ecco le risposte alle domande principali su queste auto

Quando si parla del futuro del trasporto su gomma non si può non parlare delle auto elettriche. Ormai l’utilizzo su ampia scala di mezzi che fanno affidamento all’energia elettrica non è più una previsione futura, ma una caratteristica sempre più comune nell’industria automobilistica. Ne sono esempio alcune vetture di recente produzione che hanno ricevuto un grande apprezzamento dagli acquirenti, nonostante lo scetticismo che ancora dilaga quando si parla di macchine a energia elettrica, spesso a causa di una diffusa disinformazione sull’argomento.


Migliori auto elettriche in commercio

Un primo esempio di auto di successo è la BMW i3. Questa tedesca piace per il suo design futuristico e per le sue prestazioni. Raggiunge una velocità massima di 150km/h e in 7,2 secondi raggiunge i 100km/h da 0. Tuttavia più aumenta la velocità più diminuisce l’autonomia, che si attesta attorno ai 120 km. I tempi di una ricarica totale sono di 10 ore, ma installando una centralina in garage le tempistiche si dimezzano. Il prezzo di partenza è di 36.500 euro, rimane alto per l’autonomia ridotta rispetto ad altre autovetture . L’autonomia tuttavia è estendibile fino a 300 km pagando un extra. Infine può anche vantare degli interni totalmente “green”, costruiti con legno e plastica riciclata.


L’azienda specializzata nel settore elettrico è la californiana Tesla, che ha messo in produzione la Tesla Model S, un’auto con un prezzo di partenza di ben 72.600 euro ma con prestazioni che sbaragliano la concorrenza, raggiungendo le migliori supercar del momento. I 100 orari sono raggiunti in 4,7 secondi, la velocità massima è di ben 215 km/h. Sono presenti quattro versioni di questa formidabile berlina, e tutte superano abbondantemente i 300 km di autonomia.


Non mancano i modelli delle case produttrici attualmente ai vertici delle vendite nel settore tradizionale. La Volkswagen si è introdotta nel mercato elettrico presente con la e-Golf, la versione eco-sostenibile della vettura più famosa dell’ultimo ventennio. Con la sua autonomia di 160 km non è perfetta per lunghi spostamenti ma il prezzo di partenza di 37.600 euro è ottimo per le prestazioni che offre. La Mercedes invece ha proposto la Mercedes Classe B Electric Drive, che vanta un’autonomia di ben 230 km a un prezzo di partenza di 41.680 euro.

L'articolo prosegue subito dopo


Le city-car sono perfette per il settore elettrico, la Renault Twizy per esempio sta avendo un grande successo. Avendo due posti è veramente comoda da guidare e parcheggiare. Promossa anche la Fiat 500E che ha riscosso un buon successo di vendita negli USA .

Per famiglie con bambini

La Tesla è davvero la regina del settore elettrico. Con la Model X l’azienda californiana offre un SUV cross-over spazioso e con prestazioni di altissimo livello. La Tesla X incanta per il suo design futuristico ed elegante da coupé, per il piacere di guida e l’autonomia che supera i 400 km. Pagando un extra si possono ricavare due posti per bambini ricavabili dal bagagliaio, raggiungendo la capienza di 7 posti. Il bagagliaio è di 2493 litri e sul frontale si può ricavare un vano da 187 litri. Insomma, lo spazio e la comodità regnano, si pensi anche all’apertura delle portiere ad “ala di gabbiano” per cui sono sufficienti 30 cm di spazio per aprirsi. Il prezzo di partenza è di 105.100 euro.

Quando si parla di tecnologia di ultima generazione non possono mancare i giapponesi. La Nissan infatti, con il modello Leaf, ha ricevuto buoni apprezzamenti dal pubblico, è infatti l’elettrica più venduta. Grazie ai 23.900 euro di partenza, a un abitacolo molto spazioso e un’autonomia di 250 km, questa berlina trova un efficiente utilizzo come utilitaria, buona anche per famiglie.

Una Nissan perfetta per le famiglie numerose è la e-NV200 Evalia, una monovolume che somiglia a un furgoncino. Offre ben sette posti e un bagagliaio spazioso. E’ perfetta per famiglie numerose e per le aziende, meno per i lunghi viaggi, vista l’autonomia di 167 km. Il prezzo è abbastanza accessibile, si parte da 36.850 euro con batterie incluse, o 30.950 euro senza batterie.

Un’altra casa produttrice che recentemente  sta investendo molto nel settore elettrico è la Renault e la migliore del listino è forse la Renault Zoe. Questa comoda utilitaria spaziosa coniuga al modico prezzo di 22.500 euro un design futuristico e un’autonomia aggiornata a 400 km. E’ stata votata come la migliore auto elettrica per famiglie.

Un buon cross-over infine è la Kia Soul EV, che conquista per prezzo modico (25.000 euro), design singolare e interni spaziosi. L’autonomia è di 150 km, rendendola un’utilitaria adatta a spostamenti medio-brevi.

Conviene comprare auto elettriche usate?

Quando si parla di auto elettriche usate il problema principale è l’avanzamento continuo delle tecnologie delle nuove vetture, che fa precipitare il valore dei modelli più vecchi. L’autonomia delle nuove auto aumenta di anno in anno, facendo impallidire le prestazioni di qualche anno fa. Se volete prendere in considerazione l’acquisto di un’auto elettrica dunque confrontate sempre il prezzo e l’autonomia di un modello attuale dello stesso tipo. L’usura di un’auto elettrica dipende molto dal modello rispetto alle auto tradizionali, quindi bisognerà valutare caso per caso.

E’ necessario valutare anche il risparmio che si ha nella spesa del carburante. E’ noto infatti che il prezzo dell’elettricità sia del 70%-80% inferiore alla benzina. Ad oggi comunque il prezzo delle auto elettriche si sta abbassando considerevolmente. Molti modelli superano di poco di 20.000 euro entrando in concorrenza con le economiche a benzina. Quindi se decidete di acquistare un’elettrica usata tenete sempre presente i prezzi attuali dei nuovi modelli, potreste essere sorpresi!

Vantaggi e svantaggi auto elettriche

Il nodo cruciale che gli automobilisti devono affrontare al momento dell’acquisto è il tipo di carburante. Negli ultimi anni l’affidabilità e il prezzo in ribasso dei veicoli ibridi ha permesso un’enorme crescita delle vendite. I dubbi di molti acquirenti si sono risolti: l’ibrido probabilmente conviene, e l’elettrico?

Sicuramente conviene sempre di più, di anno in anno. Le tecnologie si stanno sviluppando a una velocità sorprendente, le autonomie dei veicoli stanno soddisfacendo sempre di più gli automobilisti che necessitano di fare lunghi spostamenti. Lo dimostra il successo delle auto “green” al Salone di Ginevra. I prezzi, soprattutto, sono in forte ribasso. Molte vetture elettriche quindi convengono di più di mezzi ibridi o a benzina, ma dipende dal modello e dalle esigenze di ognuno.

Le city-car elettriche sicuramente si piazzano al primo posto: le basse velocità garantiscono una maggiore autonomia e non mancano le colonnine di ricarica in città. I cross-over, i SUV e le utilitarie si stanno adattando e, con prezzi non troppo alti, offrono autonomie di più di 300 km e velocità che superano i 150 km/h.

Il vantaggio principale rimane il costo ridottissimo del “carburante”. Le tariffe elettriche variano a seconda del gestore e i consumi variano a seconda del modello. Infatti in alcuni casi il costo dell’elettricità potrebbe non essere conveniente. Indicativamente si spendono 0,20 euro/kWh. Considerate inoltre che ricaricando di notte i prezzi si abbassano. In futuro infine si prevedono agevolazioni più favorevoli dei governi per chi deciderà di acquistare un mezzo elettrico.

Gli svantaggi ormai sono pochi. La rete di distributori energetici per auto elettriche scarseggiano ancora in Italia, ma sono in crescita. In futuro inoltre i prezzi di una vettura elettrica potrebbero abbassarsi ulteriormente e le prestazioni potrebbero migliorare. Una cosa sembra essere certa: il mercato tradizionale primeggerà ancora per poco. L’ibrido si appresta a prendere il posto dei mezzi a benzina, l’elettrico si prepara al sorpasso. Forse già nel prossimo decennio le auto elettriche converranno molto di più di quelle a benzina.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*