Auto medica senza defibrillatore, muore un uomo

Cronaca

Auto medica senza defibrillatore, muore un uomo

E’ stato colto da un malore ma l’auto medica che lo ha soccorso non aveva un defibrillatore a bordo ed è deceduto. La vittima è un uomo di 57 anni che ha accusato un malore a Pietrasanta, in provincia di Lucca: un’auto medica è giunta sul posto sette minuti dopo la segnalazione ma non essendoci a bordo un defibrillatore medico e infermiere hanno iniziato le manovre di rianimazione. L’ambulanza invece non è riuscita a trovare il luogo dove si trovava l’uomo e ne è stata attivata una seconda, giunta circa mezz’ora dopo la richiesta di soccorso. Solo a quel punto è stato utilizzato il defibrillatore ma era ormai troppo tardi e l’uomo è morto. La notizia è stata resa nota dalla stessa Asl 12 di Viareggio, che ha aperto una verifica interna.

Brunero Baldacchini, direttore generale dell’Asl ha dichiarato: “E’ successo un fatto grave, un uomo, al quale la Centrale Operativa del 118 aveva assegnato il codice rosso, è morto”. La richiesta di soccorso è giunta intorno alle 8 del mattino: la missione è stata attivata come da protocollo in codice rosso con il soccorso di due mezzi, un’auto medica con medico e infermiere a bordo con partenza dal distretto Asl di Querceta, e un’ambulanza, con partenza da Seravezza. Ma a causa di disguidi e ritardi non è stato possibile salvare l’uomo. “Le procedure prevedono che l’auto medica debba avere il defibrillatore a bordo e che sia l’infermiere a fare la check list delle attrezzature”, ha spiegato Baldacchini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...