Autoerotismo in gravidanza: fa male al bambino? COMMENTA  

Autoerotismo in gravidanza: fa male al bambino? COMMENTA  

Autoerotismo in gravidanza: fa male al bambino?
Autoerotismo in gravidanza: fa male al bambino?

L’autoerotismo in gravidanza è dannosa per il bambino? Lo si può praticare liberamente con alcune accortezze? Scopriamolo.

L’autoerotismo in gravidanza è una pratica largamente diffusa. Tuttavia, spesso c’è disinformazione a riguardo essendo ancora considerato come argomento tabù.


Masturbarsi in gravidanza fa male al bambino?

La masturbazione non reca alcun danno al bambino durante la gravidanza. Il desiderio sessuale durante la gestazione aumenta considerevolmente per via degli ormoni ed è perciò normale avere rapporti sessuali col proprio partner o praticando l’autoerotismo. Lo si può fare in tutta tranquillità facendo però particolare attenzione all’igiene. Utilizzare sempre tutto pulito e disinfettato in modo da non rischiare infezioni di alcun tipo. Ovviamente sono da evitare tutte le pratiche estreme che potrebbero comportare danni alla vagina e al feto.


Tecniche e posizioni

Molte donne hanno riscontrato di ottenere maggiori gratificazioni durante l’autoerotismo in gravidanza stando in posizione supina. Ciò non toglie che anche da sedute o in piedi possa essere molto piacevole, basta sentirsi a proprio agio e trovare la posizione più comoda in modo da non avere l’ingombro della pancia.

Le tecniche prevedono la stimolazione del clitoride mediante dita o oggetti e la stimolazione vaginale attraverso l’uso delle dita o di oggetti specifici come i sex toys.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*