Autovelox Firenze : fare ricorso

Firenze

Autovelox Firenze : fare ricorso


Vista la sentenza di lunedì 24 gennaio del giudice di pace di Firenze, si apre uno spiraglio per tutti coloro che si sentono ingiustamente multati per infrazioni rilevate dagli autovelox cittadini. Analizzeremo ora caso per caso il perchè sembra possibile fare ricorso, e vincerlo.
La lista degli occhi elettronici incriminati comprende :
– viale Etruria
– viale Gramsci
– viale Matteotti
– viale Lavagnini
– via Senese

Innanzitutto, per tutti i sopracitati è necessario dire che nelle strade in questione, non essendo esse riconducibili alla classificazione di “strade di scorrimento” (categoria D secondo anche quanto affermato nel “Piano urbano del traffico”), ogni dispositivo di rilevamento necessiterebbe la presenza di un agente di polizia.
Relativamente l’ autovelox di Viale Etruria (in uscita dalla città) l’apparecchio è posizionato dietro un palo della luce, ed il segnale di preavviso prima del sottopasso, già poco visibile per via delle ridotte dimensioni, era circondato da segnaletica e striscioni che rendevano difficile l’ avvistamento dello stesso.
Per quel che riguarda infine quello di viale Gramsci, inoltre, risulta assente il segnale di preavviso per chi proviene da viale Mazzini o da viale Bernardo Segni.

Il cartello è infatti posto all’incrocio con viale Segni e quindi non visibile da chi si immette su viale Gramsci.
Se a questo punto voleste saperne di più ecco il sito della Aduc, dove scoprire come formulare da sè il proprio ricorso.

1 Trackback & Pingback

  1. Firenze, ricorso Autovelox : prima vittoria | Firenze Notizie

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche