Avvelenata Sheeba, cagnolina di un bimbo autistico COMMENTA  

Avvelenata Sheeba, cagnolina di un bimbo autistico COMMENTA  

Una triste storia di cattiverie sugli animali ma anche indirettamente sull’uomo arriva da Denton a Manchester dove Sheeba, cagnolina di un bimbo autistico, è stata uccisa avvelenandola. La cagnolina ha infatti mangiato cibo per gatti contenente paracetamolo, veleno per topi e diversi fertilizzanti letali per un cane; il tutto è stato messo in una busta gesttata nel giardino nel quale viveva Sheeba, che purtroppo non ce l’ha fatta. Ma i responsabili del gesto hanno provocato un grosso dolore anche al suo migliore amico, un bambino autistico che trascorreva moltissimo tempo insieme alla cagnolina, come raccontato dalla mamma Natalie Johnson.


I due si volevano molto bene ma forse per odio nei confronti degli animali o forse per vendetta Sheeba gli è stat sottratta per sempre. Una crudeltà umana senza limiti: “Ho trovato vomito e feci di colore azzurro in casa – ha spiegato la donna – L’ho immediatamente portata dal veterinario, che gli ha fatto una flebo e dato degli antidolorifici”. Ma non è bastato.

“Siccome nei giorni successivi lei non migliorava e i danni agli organi avevano causato un’emorragia interna i veterinari ci hanno detto che non c’erano possibilità di salvarla.

Così Sheeba è stata soppressa”. La donna ha dovuto poi spiegare al piccolo la morte di Sheeba: “Gli abbiamo detto che è morto di vecchiaia. E lui ci ha creduto”.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*