Avvertenze allergia alle noci “troppo utilizzate”

Guide

Avvertenze allergia alle noci “troppo utilizzate”

Avvertimenti come “può contenere noci” sono troppo largamente utilizzate nelle confezioni alimentari, dice un rapporto.
Molti acquirenti non possono valutare correttamente il rischio rappresentato dai prodotti, secondo l’official food watchdog. Alcuni consumatori semplicemente ignorano gli avvertimenti sui pacchetti, perché si trovano così frequentemente.

La Food Standards Agency (FSA) vuole che i produttori utilizzano le etichette di avvertimento solo quando le valutazioni dei rischi dimostrano che gli allergeni, come ad esempio frutta secca – sono suscettibili di essere presenti.
E ha rilasciato nuove linee guida volontarie secondo cui i produttori devono indicare sulle etichette di avvertimento quanti allergeni dovrebbe essere usati.

Sue Hattersley, capo del ramo alimentare della FSA allergia, ha dichiarato: “L’uso eccessivo di etichette di avvertimento circa la possibile presenza di allergeni può limitare la scelta dei consumatori e svalutare l’impatto delle etichette di avvertimento.”
Fino a 1,5 milioni di persone nel Regno Unito soffrono di allergie alimentari che possono causare malattie potenzialmente fatali o reazioni anafilattiche.
David Reading, direttore della Campagna anafilassi, ha accolto con favore il nuovo orientamento.
“Vivere con un allergia alimentare è piena di rischi e crea un’ansia tremenda.

La nuova guida ha il potenziale per migliorare notevolmente le cose per le persone colpite”, ha detto.
I produttori devono indicare sulle etichette degli alimenti, se allergeni potenziali come le noci vengono utilizzati come ingredienti.
Non ci sono leggi che governano le etichette che devono dire se gli allergeni possono essere presenti a causa di contaminazione incrociata lungo la catena di fornitura.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*