Avviare una start-up nel settore delle traduzioni COMMENTA  

Avviare una start-up nel settore delle traduzioni COMMENTA  

Il mondo sta diventando sempre più piccolo e la conoscenza delle lingue straniere è divenuta una marcia in più. Avviare un servizio di traduzioni ed interpretariato può essere un’ottima idea. È un’attività part time o full time che potrete gestire autonomamente, magari da casa, senza orari fissi, avrete modo di organizzare il vostro tempo come preferite e ciò può essere molto vantaggioso specialmente se avete figli piccoli. Di seguito vi elenchiamo una serie di linee guida per avviare e gestire la vostra start-up nel campo delle traduzioni.


-Affinate la conoscenza di una lingua. Se avete una più che buona conoscenza e padronanza di almeno una lingua straniera, come lo spagnolo, il tedesco, l’inglese, l’arabo, il cinese, il francese o il giapponese, avete le carte in regola per lanciare un servizio di traduzioni online. Attenzione però, traducete sempre verso la vostra lingua madre. Evitate di accettare lavori che prevedono traduzioni verso una lingua diversa dalla vostra poiché, anche se la vostra conoscenza della seconda lingua è eccellente, non sarà mai perfetta. Leggete a voce alta testi, libri e siti internet scritti nella vostra seconda lingua, aggiornatevi e seguite seminari di traduzione online.


-Come traduttori freelance avrete una vastissima gamma di opportunità di lavoro. Iscrivetevi innanzitutto al Registro di Traduttori e Interpreti Accreditati. C’è sempre più bisogno di interpreti al giorno d’oggi per questioni legate all’immigrazione. Con internet, c’è anche la possibilità di svolgere incarichi di interpretariato online o telefonicamente. Anche negli aeroporti la figura dell’interprete è sempre più richiesta. E sempre più professionisti, come avvocati, imprenditori e commercialisti stanno orientando i propri affari sempre più verso l’estero e hanno bisogno di interpreti per riunioni e trattative nonché di traduzioni di documenti e dati.


-Stabilite delle tariffe per gli incarichi di traduzione e di interpretariato ed attenetevi ad esse. Non svendete il vostro lavoro. Ricordatevi sempre che siete voi ad offrire un servizio professionale di alta qualità e pertanto siete voi a stabilire il costo, non il cliente. Se il cliente non accetta il vostro preventivo e propone tariffe troppo basse, lasciate perdere, non svendete il vostro lavoro pur di non perdere un incarico.

L'articolo prosegue subito dopo


-Fatevi pubblicità. Dopo aver avviato la start-up, dovrete cercare nuovi clienti. Pubblicate annunci mirati su siti web, forum e piattaforme specifiche. Servitevi anche dei social network per farvi conoscere, come LinkedIn e Facebook. Contattate direttamente i vostri potenziali clienti via mail, rispondete agli annunci ed offrite la vostra candidatura.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*