Baby Monitor Philips: i migliori modelli disponibili sul web

Tecnologia

Baby Monitor Philips: i migliori modelli disponibili sul web

baby monitor
baby monitor

I baby monitor sono sempre più usati dai genitori. Andiamo a vedere meglio cosa sono e come funzionano. Inoltre vediamo i migliori modelli su Amazon

Che cos’è un baby monitor?

Il baby monitor, talvolta conosciuto anche come baby alarm o monitor bimbi, è un semplice sistema radio che consiste di due apparecchi molto simili ai comuni e vecchi walkie talkie: uno dei due apparecchi viene posto vicino alla culla del neonato o comunque dove è posizionato il bambino e trasmette via radio i rumori del piccolo all’altro apparecchio, che viene tenuto vicino alla madre.

In questo modo è come se la mamma fosse sempre accanto al figlio e ne sente chiaramente il pianto, gli spostamenti e qualsiasi rumore provenga dalla stanza del neonato.
La data di nascita del primo baby monitor è solitamente fissata nel lontano 1937 con Baby Nurse. Da allora grazie alla tecnologia questi apparecchi si sono sempre più evoluti e ancora adesso i vari monitor bimbo vengono perfezionati di anno in anno.

Quali sono i tipi di baby monitor?

La forma più classica rimane ancora quella degli inizi, ovvero i baby monitor audio: la mamma è così libera di sbrigare tutte le faccende domestiche che vuole, spostandosi nei vari angoli della casa sapendo che in ogni momento ascolterà sempre quello che sta facendo suo figlio.
I baby monitor audio si dividono in base al tipo di trasmissione, analogica o digitale, e solitamente sono corredati anche da spie luminose che segnalano quando il volume diventa più alto.
Fra le due la trasmissione digitale è da preferire per la trasmissione e l’audio migliore.

L’evoluzione seguente è quella dei baby monitor video: il principio è lo stesso dei modelli a trasmissione audio ma in aggiunta viene inviato anche un segnale video.

Il trasmettitore è collegato o incorpora una telecamera e il ricevitore di solito ha uno schermo su cui controllare i movimenti.

La terza evoluzione è quella dei baby monitor che sono provvisti di un sensore di movimento. La struttura inizia a essere più complessa e prevede una piastra con sensore di movimento, molto sensibile, che è posta sotto il materassino della culla e percepisce anche gli spostamenti più leggeri quali per esempio il respiro del bambino.
L’unità di controllo viene posizionata entro una certa distanza dalla piastra e invia un segnale di allarme in base ad alcuni parametri. Un esempio comune è quello di allarme attivato nel caso il sensore non percepisca alcun respiro entro venti secondi, per esempio.

Si tratta di un baby alarm molto utile soprattutto nel primo anno di vita dell’infante, poichè tiene sotto controllo, per quanto possibile, l’occorrenza della temutissima SIDS, ovvero la sindrome della morte improvvisa del lattante, che colpisce i bambini entro il primo anno di vita e che è quasi impossibile da prevenire.

Un sensore con allarme di questo tipo non è una cura ma aiuta molto

L’evoluzione dei baby monitor

Con l’arrivo della Rete e dei sensori intelligenti, il settore dei monitor bimbo ha conosciuto ulteriori evoluzioni, e sono ora diffusi anche apparecchi in grado di comunicare via wi-fi/wireless con gli smartphone e i tablet e questi baby monitor, attraverso l’impiego di app, vi permetteranno di vedere vostro figlio sul cellulare o sull’iphone e di controllare vari dati.

Oltre a tutte queste funzioni, alcuni modelli sono dotati di tecnologia a infrarossi in grado di riprendere il bambino anche al buio e addirittura alcuni baby monitor possono suonare una scelta di diverse ninne nanne per far addormentare il bambino o proiettare immagini colorate e in movimento per intrattenerlo.
Come vedete le funzioni sono innumerevoli e la scelta dipende molto da quanto sono apprensivi i genitori, da che tipo di servizio cercano e ovviamente dal budget a disposizione dell’utente.
Dal punto di vista del prezzo, il settore offre modelli dal costo di poche decine di euro come modelli che arrivano anche a duecento euro.

Baby monitor: fattori di scelta

1. Tipologia

Il fattore tipologia è il primo elemento decisivo nell’acquisto di un baby monitor, poichè determina il tipo di sorveglianza che i genitori possono effettuare con tale strumento. Esistono infatti due grandi tipologie: quelli che prevedono un funzionamento audio e quelli che invece aggiungono la possibilità di vedere il bambino attraverso un’apposita videocamera, che chiameremo audio-video.

Il primo genere di baby monitor consente di sentire in presa diretta cosa accade nella camera dove si trova il bambino, come una specie di walkie talkie o radiolina. Il baby monitor audio consiste di solito in due unità, quella del bambino, fissa, e quella del genitore, che può essere fissa oppure mobile, in base alle esigenze. I modelli di baby monitor audio più sofisticati hanno anche un secondo canale di comunicazione che consente di parlare al bambino da lontano per calmarlo o fargli sentire una voce conosciuta. Il volume è ovviamente regolabile e sia la qualità dell’audio, che la copertura di segnale, che l’assenza di interferenze sono caratteristiche che variano in base alla qualità dello strumento acquistato.

La seconda tipologia è da considerare l’evoluzione più all’avanguardia e moderna del classico baby-monitor audio, visto che alla possibilità di ascoltare si aggiunge quella di vedere cosa accade al bambino mentre dorme, gioca o semplicemente riposa nella propria culla. Questo è reso possibile dalla presenza di una micro camera all’interno dell’unità bambino, che trasmette in presa diretta quanto accade all’altra unità, che può essere costituita da un dispositivo dedicato o collegata a un tablet o smartphone, una volta scaricate delle applicazioni adatte per ricevere tali dati. Anche nel caso dei baby-monitor video ci sono delle variabili in base alla sofisticatezza del prodotto, come definizione dell’immagine e del segnale audio, funzioni e copertura del segnale.

2. Livello di sorveglianza

Questo fattore è sicuramente quello che sta più a cuore ai genitori che devono acquistare un baby monitor, visto che descrive quanto accuratamente e con quali tecnologie questo strumento permetta di tenere d’occhio il bambino. I dispositivi di oggi prevedono infatti una serie di funzioni sviluppate per garantire un livello di controllo più o meno specifico, che i genitori possono selezionare in base alle proprie esigenze d’utilizzo e al proprio grado di apprensione. In linea generale, i modelli di baby-monitor audio tendono a disporre di un numero di funzioni dedicate alla sorveglianza che è inferiore rispetto ai modelli audio-video. Ciò che caratterizza un buon livello di sorveglianza è:

Comunicazione a due vie: ovvero la possibilità di interagire con il bambino facendogli ascoltare la voce della mamma o del papà anche da lontano.
Rilevazione rumori sospetti: con delle notifiche ogni volta che il baby-monitor rileva dei suoni nuovi o insoliti provenienti dalla camera del bambino
LED indicatori d’intensità: una barra luminosa che brilla di più se il bambino grida, per rendersi subito conto del suo stato d’agitazione
Rilevazione movimenti respiratori: alcuni modelli prevedono dei sensori che emettono un allarme quando rilevano un assenza di movimenti respiratori più lunga di circa 15 secondi,per allertare il genitore che può prontamente correre a controllare la situazione
Visuale notturna: un sistema che possiedono solo i baby monitor video, che prevedono una telecamera a infrarossi che si attiva automaticamente in condizioni di buio per dare al genitore la massima visibilità, senza infastidire il bambino che dorme

Philips SCD501/00 Avent Baby Monitor con Tecnologia DECT
Philips SCD501/00 Avent Baby Monitor con Tecnologia DECT
Prezzo consigliato: EUR 69,99
Prezzo: EUR 44,29
Risparmi: EUR 25,70
Compra ora

Il baby monitor DECT SCD501/00 offre una sicurezza completa e tutte le caratteristiche più importanti di questo tipo di dispositivo. Fornisce un collegamento affidabile, un audio nitidissimo e una confortevole luce notturna per te e il tuo bambino.

La modalità ECO Smart riduce automaticamente la tua potenza di trasmissione aumentando contemporaneamente la durata delle batterie. Più sei vicino al tuo bambino, meno potenza è necessaria per un collegamento perfetto.

L’unità genitore ti avvisa se il baby monitor è al di fuori della tua portata oppure se la batteria è scarica, in maniera tale da restare sempre vicino al tuo bambino.

L’unità genitore funziona a corrente. Per una maggiore mobilità, puoi inserire anche delle batterie così da utilizzare cordless l’unità genitore. Puoi inserire due batterie alcaline AA R6 da 1,5 V non ricaricabili o due batterie AA R6 da 1,2 V ricaricabili.

La tecnologia DECT elimina le interferenze con altri prodotti che trasmettono segnali, ad esempio altri baby monitor, o telefoni cellulari. La codifica dei dati assicura un collegamento protetto e riservato per tutte le questioni di privacy.

Potrai ascoltare anche i più piccoli rumori provenienti dalla stanza del tuo bambino con chiarezza cristallina. La tecnologia DECT (Digital Enhanced Cordless Telecommunications) permette di avere un audio nitidissimo, di ottima qualità, per cui potrai sentire il tuo bimbo in ogni momento.

Copertura interna fino a 50 metri ed esterna fino a 300 metri.

Philips Avent SCD560/00 Baby Monitor con Tecnologia DECT, Elimina Interferenze Audio, Interfono, Luce Notturna Rilassante
Philips Avent SCD560/00 Baby Monitor con Tecnologia DECT, Elimina Interferenze Audio, Interfono, Luce Notturna Rilassante
Prezzo consigliato: EUR 100,82
Prezzo: EUR 79,09
Risparmi: EUR 21,73
Compra ora

Caratteristiche

Eliminazione completa di ogni Interferenza grazie alla Tecnologia DECT, offrendo un Audio nitidissimo!
Interfono – per collegarti con il tuo bimbo da ogni ambiente della casa!
Unità genitore ricaricabile, per spostarsi in totale libertà all’interno e intorno alla casa, e la batteria dura fino a 18 ore
Misura la temperatura della stanza del bambino
Portata interna fino a 50 metri / Portata esterna fino a 330 metri
Luce notturna e dolci ninne nanne, così rilassa, calma e concilia il sonno del tuo bambino

Caratteristiche avanzate

• Tecnologia DECT che elimina le interferenze e permette un collegamento privato al 100%
• Modalità Smart ECO per il risparmio energetico
• Audio cristallino
• Estrema tranquillità
• Spie a LED che segnalano i livelli di rumorosità
• Comfort totale
• Piacevole luce notturna e ninne nanne per calmare il tuo piccolo
• Collegamento costante con l’interfono genitore
• Portata fino a 330 m
• La sicurezza di un collegamento costante

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Modestino Picariello 709 Articoli
Giornalista e insegnante, amo poter raccontare la realtà in maniera chiara e semplice. Il più grande potere è nella conoscenza
Contact: Google+