Bagarinaggio online: truffa per un milione di euro, 10 indagati

Milano

Bagarinaggio online: truffa per un milione di euro, 10 indagati

concerto

"Tutti gli indagati adoperavano artifizi volti a cagionare un aumento o una diminuzione del prezzo dei biglietti degli spettacoli"

Si parla ancora di bagarinaggio online, dopo i diversi episodi riportati dalle principali testate giornalistiche negli ultimi mesi. Nuove prove e nuovi indagati responsabili di vendere sotto banco i biglietti per i concerti a società straniere per aumentare i profitti. Una truffa che ricopriva una buona parte dei principali concerti organizzati in Italia negli ultimi anni.

Il prezzo del singolo biglietto lievitava fino al 90% per chi era disposto a tutto per ascoltare live i propri artisti preferiti. Ma come funzionava? I responsabili mettevano a prezzo normale un numero ristretto di biglietti, la rimanente parte veniva rivenduta online su siti specializzati a cifre maggiorate. Così la stessa società organizzatrice, otteneva ulteriori guadagni. Gli ultimi concerti di Bruce Springsteen, degli U2, dei Coldplay e di Vasco Rossi sono stati gli spiacevoli protagonisti.

Tutti gli indagati adoperavano artifizi volti a cagionare un aumento o una diminuzione del prezzo dei biglietti degli spettacoliha dichiarato il pm Adriano Scudieri. Proprio quest’ ultimo ha affidato l’inchiesta al Nucleo di polizia tributaria, ed ora si è potuto arrivare alla conclusione delle indagini.

Sono stati indagati 10 persone tra le società Vivo, Live Nation e Viagogo. I maggiori profitti li avrebbe avuti quest’ultima che avrebbe rivenduto i biglietti “a un prezzo ingiustificatamente maggiorato rispetto a quanto stabilito dai cantanti e dagli organizzatori” e “divulgando false informazioni al pubblico relative alla disponibilità degli stessi, inducendo così gli utenti ad acquistarli a un prezzo estremamente più elevato“. Sono tutti responsabili di aver alterato il mercato effettuando un vero e proprio raggiro nei confronti di chi ama la musica e non solo.

Guadagni alti anche per Live Nation, con ricavi ottenuti dal bagarinaggio on line da 1 milione e 200 mila euro, Vivo invece avrebbe venduto biglietti per un importo di 798 mila euro, ottenendo dalla rivendita guadagni per 222 mila euro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche