Baghdad, altra serie di attentati: 60 vittime

Guide

Baghdad, altra serie di attentati: 60 vittime

E’ salito almeno a 62 il numero delle persone uccise in Iraq in una nuova ondata di attentati, in gran parte commessi con autobombe, che hanno preso di mira città a maggioranza sciita del centro e del sud del Paese. Non ci sono state rivendicazioni. Si allunga così la scia di crescente violenza che attraversa il Paese dal 2008: dall’inizio di aprile sono oltre 4mila le persone uccise in attacchi, tra cui 804 ad agosto, secondo i dati delle Nazioni Unite. Solo a luglio sono state uccise 760 persone in attacchi in Iraq, 3.000 dall’inizio dell’anno. Da tre mesi il numero dei morti è aumentato, arrivando ai livelli del 2008.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*