Baku 2015: un colpo di sciabola e l’Italia è quinta nel medagliere COMMENTA  

Baku 2015: un colpo di sciabola e l’Italia è quinta nel medagliere COMMENTA  

Ai Primi Giochi Olimpici Europei in corso a Baku, i ragazzi della scherma stanno facendo davvero bene.

Nel primo giorno dei tornei a squadre, arrivano infatti per l’Italia un oro e due bronzi, che significano 10 medaglie d’oro e quinto posto (meritatissimo quanto provvisorio) nel medagliere.


Ce n’è per tutti: sciabola, spada e fioretto. Non c’è arma che l’Italia della scherma non sappia puntare e usare a dovere.

L’oro arriva dal quartetto maschile di sciabola (Massimiliano Murolo, Luigi Miracco, Alberto Pellegrini e Giovanni Repetti), che batte la Romania in finale con un sudatissimo 45 a 44.


Bronzo, invece, per le ragazze del fioretto (Alberta Santuccio, Camilla Batini, Brenda Briasco e Giulia Rizzi), che giocano e vincono una finale spettacolare, tutta in rimonta, contro la Russia.


Bronzo anche per le ragazze della spada (Alice Volpi, Valentina Cipriani, Carolina Erba e Chiara Cini), che strapazzano 45 a 28 la Polonia nella finale per il terzo e quarto posto.

Leggi anche

1 Trackback & Pingback

  1. Baku 2015: un colpo di sciabola e l’Italia è quinta nel medagliere | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*