Balotelli, nuova follia in campo. E Mancini lo scarica COMMENTA  

Balotelli, nuova follia in campo. E Mancini lo scarica COMMENTA  

LONDRA –  “Balotelli non giocherà più in quest’ultima parte del campionato e molto probabilmente sarà ceduto a fine stagione. Non possiamo più permetterci di schierarlo, rischiamo sempre di finire le partite in inferiorità numerica“. Parole dure quelle di Roberto Mancini dopo l’ennesimo colpo di testa di Mario Balotelli. L’attaccante è stato espulso  per doppia ammonizione nella partita persa dal Manchester City contro l’Arsenal, che potrebbe aver decretato l’addio definitivo della squadra di Mancini al titolo della Premier League.


CARRIERA A RISCHIO – Ma, come ammette lo stesso allenatore, l’attaccante “meritava il rosso già dopo dieci minuti” per il bruttissimo fallo su Alex Song, non sanzionato dall’arbitro.

Il timore di Mancini è che le continue bravate possa oscurare il talento cristallino di Super Mario e di conseguenza condizionarne il futuro: “Lo difendo sempre, perché Mairo è un bravo ragazzo.

Ma se non cambia in futuro potrebbbe perdere tutto il suo talento. Se non capisce questo, tra due anni non sarà in grado di fare niente.

L'articolo prosegue subito dopo

Un attaccante non può essere espulso qutattro o cinque volte a stagione. Gli voglio bene,  e spero che possa migliorare, che possa capire che non può continuare in questo modo. Lo dico per il suo futuro e per il suo talennto. Sono veramente dispiaciuto per lui
“.

RAIOLA – Anche il procuratore di Mario Balotelli, Mino Raiola ha parlato a Sky Sport della situazione: “Ho sentito Mario. E’ dispiaciuto perché è un bravo ragazzo, certe volte gli capitano queste cose ma io non ho visto la partita quindi non posso commentare. Ho parlato anche con Mancini. Ha detto che Mario non giocherà più perché prevede una lunga squalifica. Vogliono cederlo? Io so solo che Mario ha un contratto con il City“.

NOSTALGIA –  “Se Mario vuole andare via? –prosegue Raiola – Non credo che un giocatore che vuole andarsene si mette a fare queste cose, basta sedersi al tavolino con la società e chiedere di essere ceduto. Però è vero, a Mario manca la Seri A. La Nazionale? Posso dire che Mario tiene tantissimo alla Nazionale e non vederlo agli Europei sarebbe un peccato“.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*