Balotelli “se la cava”: solo tre giornate di squalifica

Calcio

Balotelli “se la cava”: solo tre giornate di squalifica

Mario Balotelli sorride. O almeno ci prova. La Football Association non ha infatti applicato il pugno duro nei confronti del bad boy del Manchester City dopo l’ennesima bravata stagionale, rimediata a Pasqua contro l’Arsenal. Il problema non era dovuto all’espulsione, causata da due falli che il ct Prandelli aveva definito “di gioco”, bensì per l’entrataccia su Alex Song che l’arbitro aveva punito solo con una punizione. Niente nove giornate di squalifica, come preconizzato lunedì dal Daily Mail con evidente malizia e scarsa conoscenza regolamentare, ma “appena” tre turni di stop, uno per l’espulsione e due perché si trattava del quarto rosso stagionale.

Come vige in Italia, infatti, non è stato possibile applicare la prova tv dal momento che l’episodio era stato visto dall’arbitro che, pur erroneamente, non l’aveva punito. Detto questo è tutto da dimostrare che Balotelli sarà in campo per le ultime tre giornate della Premier, quando il titolo potrebbe anche già essere stato assegnato e le strategie del City potrebbero essere volte alla prossima stagione.

Nella quale, e questa è una certezza, Balotelli non indosserà più la maglia della seconda squadra di Manchester. Ma d’altro canto Mancini potrebbe deciderlo di metterlo in campo comunque, anche per valorizzarlo e facilitarne la cessione. Oppure per fargli un ultimo regalo e concedergli visibilità in vista degli Europei.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche