Balotelli, torna il sorriso: grande gara COMMENTA  

Balotelli, torna il sorriso: grande gara COMMENTA  

Il Milan è soddisfatto per la sua meritatissima qualificazione in Champions League. SuperMario ha finalmente ritrovato il sorriso, e dichiara: “E’ stata una grande gara, abbiamo dimostrato di essere in crescita”. Con lucidità esamina la partita giocata con il Psv e vinta per 3 reti a zero: “Anche all’andata avevamo fatto una bella gara, a Verona un po’ meno. Ci tenevamo a fare bene perché la Champions è importante. La tensione? Se non sai gestire la tensione non giochi a calcio, ti abitui. Prima della partita ho detto ai compagni di inserirsi perché li posso mettere davanti alla porta, non devo segnare sempre io. Una prova di maturità? Per me la squadra era già matura da prima di Verona, ma se domenica perderemo direte di nuovo che non siamo maturi. E’ un buon passo verso il vero Milan. Siamo in crescita, e pian piano arriveremo alla perfezione”.

Leggi anche: Champions League: Roma qualificata tra i fischi


Montolivo invece non si esalta come Balotelli, resta con i piedi per terra, non dimentica la partita con il Verona. “Dobbiamo ricordarci sempre quella lezione anche nelle prossime partite”, dichiara.

Leggi anche: Urna amara per le 5 italiane impegnate in Champions e in Europa League

El Shaarawy è sereno e soddisfatto: “Quest’anno non penso solo al gol, ma alla prestazione”.

Leggi anche

alecsandra-puflea-2
News

Ragazza cacciata dall’hotel perché scambiata per una prostituta

Episodio di razzismo denunciato a Ferensway, nel Regno Unito. Una ragazza rumena, Alecsandra Puflea, 22 anni, studentessa di Criminologia all'Università di Hull, si è vista rifiutare la camera di un hotel, l’Holiday Inn Express, che aveva prenotato online, perché scambiata per una prostituta. Era insieme al suo fidanzato. Dopo aver visto la sua carta d'identità, l'addetto alla reception l'ha mandata via, dicendo che l’albergo non accettava clienti rumeni - neanche il fatto chela studentessa abbia mostrato la sua patente britannica, è servito - . Poi la struttura si è scusata, dicendo di aver stabilito “quella” regola perché alcune ragazze provenienti dalla Romania erano state scoperte Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*