Bambina con ameba ‘divoratrice’ nel cervello COMMENTA  

Bambina con ameba ‘divoratrice’ nel cervello COMMENTA  

Una storia che avrebbe potuto avere un epilogo terribile, quella che arriva dall’Arkansas. Una dodicenne di nome Kali Harding è stata infettata da un’ameba che le è entrata nel cervello e se ne stava lentamente nutrendo. Tutto è accaduto dopo una gita che la bambina ha fatto lo scorso luglio nel parco acquatico Willow Springs Water Park di Little Rock. Qui una Naegleria fowleri, organismo unicellulare che vive nelle acque dolci, nei fondali di fiumi e laghi, è entrato attraverso il naso nel corpo della dodicenne fino ad arrivare al cervello. Qui ha iniziato a divorarlo, nutrendosi del tessuto nervoso cerebrale e se non fermato in tempo può causare lesioni gravi e quasi sempre letali.


La malattia prende il nome di meningoencefalite amebica e colpisce il sistema nervoso centrale, ha un decorso piuttosto rapido pertanto va diagnosticata in pochissimi giorni.

Fortunatamente nel caso di Kali la malattia è stata riconosciuta immediatamente e l’ameba è stata rimossa dal suo cervello. Il Dipartimento della Salute dell’Arkansas si è invece attivato per richiedere la chiusura del parco acquatico, dove già nel 2010 si era verificato un caso analogo.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*