Bambino ruba 5 dollari, arrestato, ammanettato e detenuto

Scuola

Bambino ruba 5 dollari, arrestato, ammanettato e detenuto

Bimbo ruba 5 dollari al compagno e viene arrestato. La madre, indignata dal comportamento esagerato della Polizia, fa causa al Nypd per i maltrattamenti subiti dal figlio e chiede 250 milioni di dollari di risarcimento. Secondo il racconto del bambino, gli agenti lo avrebbero ammanettato ad un tubo del muro. Il fatto è accaduto in una scuola del quartiere Bronx negli Stati Uniti lo scorso dicembre. Il ragazzino derubato ha accusato il compagno di avergli rubato 5 dollari. Così è intervenuta la polizia di New York arrestando il ladruncolo, ammanettandolo e l’avrebbero detenuto per circa dieci ore.

Così la madre del bambino “ladro” ha fatto causa al dipartimento di Polizia in quanto ritiene eccessivo il comportamento degli agenti. In ogni caso, si trattava di un innocente furtarello per di più commesso da un ragazzino. Se tutti noi pensiamo alle marachelle combinate da giovani probabilmente tra i ricordi verrebbe fuori qualche banale furto.

Nella vicenda americana è intervenuto anche il padre del bimbo derubato che avrebbe dichiarato che si trattava solo di un malinteso.

Mentre la mamma si era presentata dal direttore della scuola affermando che il figlio era stato picchiato e rapinato. Così la scuola ha denunciato a sua volta l’accaduto alla Polizia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche