Barcellona: come muoversi dal porto

Viaggi

Barcellona: come muoversi dal porto

Barcellona: come muoversi dal porto
Barcellona: come muoversi dal porto

Stai pensando di visitare Barcellona? Ecco come muoversi dal porto della città: informazioni che ti torneranno utili di sicuro.

Il porto di Barcellona ha 9 terminali, di cui sette da Crociere. Se arrivi a Barcellona con la nave da crociera il porto è proprio vicino al centro storico, raggiungibile a piedi. Puoi anche prendere un autobus o taxi dal terminal di arrivo per la destinazione che devi raggiungere. Puoi visitare la zona del Porto Olimpico, dove trovare aree commerciali, bar, locali e ristoranti soprattutto di pesce, così come cinema e centri come il Casinò della città e l’Acquario.

Il Porto offre anche l’Autobus Blue, un servizio che costa circa 5 euro andata e ritorno, che ti permette di andare sulla Rambla, dove c’è la statua di Colombo. Questa strada collega il porto al centro città ossia Plaza de Catalunya e si trova nella zona gotica di Barcellona. Se rimani in questa zona puoi visitarla a piedi, senza bisogno di altri mezzi, così da goderti a pieno il tempo che hai a disposizione.

Se vuoi per esempio andare alla Sagrada Familia dal porto il modo più veloce è salire su un taxi, che in 15 minuti ti porterà alla basilica, pagando tra i 12 e i 15 euro circa. Ovviamente anche i mezzi pubblici ci sono, ma impiegano di più anche se costano meno. Potrai prendere la navetta da uno dei terminal, arrivare alla statua di Colombo e poi attraversare la Ramala e prendere la metro verde a Drassanes e scendere a Diagonal, poi prendere la blu e arrivare finalmente alla basilica: un po’ scomodo ma conveniente.

Puoi anche noleggiare una macchina privata e avere un autista che ti aspetta al terminal del porto, ovviamente il prezzo sarà più caro.

Qualsiasi soluzione riterrai più opportuna per le tue esigenze, buona permanenza in questa vibrante città spagnola, dove non mancheranno divertimenti e cose strambe che ti faranno venir voglia di visitare la città ancora e ancora.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...