Bari, il 22 Settembre riapre l'auditorium Nino Rota dopo 26 anni

Bari, il 22 settembre riapre l’auditorium Nino Rota dopo 26 anni

Bari

Bari, il 22 settembre riapre l’auditorium Nino Rota dopo 26 anni

Inaugurazione Auditorium Nino Rota
Auditorium Nino Rota

L’auditorium Nino Rota, annesso al conservatorio Niccolò Piccinni, riaprirà i battenti il 22 Settembre dopo 26 anni dalla sua chiusura.

Questa mattina si sono tenuti i lavori della commissione Pubblico spettacolo per verificare le procedure necessarie alla riapertura della struttura, tra i partecipanti anche il sindaco Antonio Decaro che ha commentato il parere favorevole della commissione così: “La Commissione per il Pubblico spettacolo ha appena dato l’ok per la riapertura dell’Auditorium Nino Rota. Dopo tante polemiche e interminabili procedure che hanno bloccato la riapertura di questo luogo, venerdì 22 settembre, dopo 26 anni, l’Auditorium sarà riaperto alla città. È stata negata a tre generazioni la possibilità di accedere ad un luogo consacrato alla musica e all’ascolto. Bari piano piano si sta riappropriando degli spazi dedicati alla cultura e della sua bellezza”.

Madrina della serata di riapertura sarà la ballerina Carla Fracci insieme a suo marito, il regista Beppe Menegatti.

La scelta è stata dettata dalla prevista esecuzione della ‘Suite’ dal balletto ‘La strada’ di Rota che Fracci interpretò alla Scala.

La struttura fu inaugurata nel 1981 e venne intitolata a Nino Rota che per anni aveva diretto l’istituzione musicale barese ed era morto due anni prima.

Circa 10 anni più tardi, nel 1991, fu chiuso a causa della necessità di lavori di adeguamento alle misure di sicurezza volute dalla legge.

I lavori sono partiti nel 2009 e sono durati cinque anni, ma si è dovuto attendere altri tre anni prima dell’apertura.

L’Auditorium è composto da due sale concerti da 700 e 150 posti e altre piccole salette che possono essere utilizzate per audizioni, masterclass e prove.

I lavori sono costati sette milioni di euro dei quali 1,8 mln stanziati dalla Regione Puglia, 3,6 dalla Provincia e 2 mln dal Ministero.

La struttura è direttamente gestita dal Conservatorio, diretto dal maestro Giampaolo Schiavo, il direttore invece è la prof.

Marida Dentamaro.

Per la serata dell’inaugurazione è previsto un concerto dell’orchestra del Conservatorio al completo diretta dal maestro Giovanni Pelliccia, che eseguirà musiche di Nino Rota.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche