Bari: arrestati cinque ragazzi, confezionavano marijuana in un garage

Cronaca

Bari: arrestati cinque ragazzi, confezionavano marijuana in un garage

marijuana

Cinque giovani tra i 22 e i 30 anni sono stati arrestati in provincia di Bari. I carabinieri li hanno sorpresi mentre confezionavano marijuana in un garage.

A Triggiano, comune in provincia di Bari, cinque giovani di età compresa tra i 22 e i 30 anni sono finiti in manette. Gli arresti sono scattati nel corso di un blitz dei carabinieri, durante il quale i cinque sono stati colti in flagrante mentre erano intenti a confezionare dosi di marijuana in un garage. I militari dell’Arma hanno sequestrato anche una notevole quantità di droga e materiale per il confezionamento della stessa.

Una telecamera permetteva ai giovani di vedere chi si avvicinava al garage

All’esterno del locale adibito dagli arrestati a laboratorio per il deposito e la suddivisione della marijuana, i cinque avevano montato una telecamera. In questo modo potevano controllare chi si avvicinava al garage. Nonostante questa precauzione, i carabinieri sono riusciti a coglierli di sorpresa, facendo irruzione nel box – sito in un condominio di viale Gramsci – e prendendoli con le mani nel sacco. Immediatamente bloccati dai militari, per loro è stata disposta la custodia agli arresti domiciliari dall’Autorità Giudiziaria di Bari.

Il reato del quale sono accusati è detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Sequestrato oltre un chilo di marijuana

Nel loro blitz, gli uomini dell’Arma hanno rinvenuto all’interno del garage 1,2 kg di marijuana. Una parte della droga, circa 300 grammi, era già stata suddivisa in 160 dosi, pronte per essere spacciate. Insieme alla sostanza stupefacente, sono stati confiscati anche vari materiali utili per il confezionamento delle singole dosi da smerciare nel mercato locale della droga. Non è la prima volta che a Triggiano viene scoperta e smantellata una centrale per lo spaccio. A gennaio di quest’anno, infatti, la Guardia di Finanza aveva scoperto una serra di marijuana all’interno di un’officina meccanica, della cui coltivazione si occupava un insospettabile 50 enne, finito per questo in manette. Le oltre 200 piante, se non fossero state sequestrate dalle Fiamme Gialle, avrebbero potuto generare un guadagno superiore ai 50mila euro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche