Bari, potrebbe entrare in vigore la tassa di soggiorno

Bari

Bari, potrebbe entrare in vigore la tassa di soggiorno

Bari, potrebbe entrare in vigore la tassa di soggiorno
Bari, potrebbe entrare in vigore la tassa di soggiorno

L’imposta riguarderà i visitatori alloggianti in strutture alberghiere

Tassa inglobata nelle tariffe delle strutture e poi girata al Comune

Da tempo circolano voci su una possibile tassa di soggiorno che potrebbe essere istituita anche a Bari e sulla cui fattibilità sono state già avviate verifiche tecniche da parte di Palazzo di Città. Sembrerebbe proprio che entro breve tempo potrebbe essere confermata adozione dell’imposta, che si applica a carico di coloro che alloggiano nelle strutture ricettive del Comune che adotta la tassa.
Spetterà al sindaco e alla sua maggioranza stabilire tempi e importo della tassa, per la cui si parla al momento di all’incirca 1,50 euro per notte soggiornata e che potrebbe essere introdotta già da questo natale approfittando della grande affluenza d visitatori previsti per il concerto di fine anno con Gigi D’Alessio.
Gli operatori del settore però, sono tutt’altro che favorevoli a quest’idea, poichè questa imposta entrerebbe direttamente nel conto delle strutture facendo salire le tariffe, per poi essere girata al Comune che dovrebbe impiegare quei fondi in investimenti per migliorare l’attrattività turistica.

A tal riguardo Federalberghi chiede, per poter accettare l’entrata in vigore dell’imposta, l’effettivo investimento degli introiti nel miglioramento dei servizi turistici e controlli potenziati per stanare gli ‘abusivi’ che di fatto sfuggirebbero all’obbligo di applicare la tassa di soggiorno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*