Bari-Novara: playoff per accedere alla Serie A COMMENTA  

Bari-Novara: playoff per accedere alla Serie A COMMENTA  

Bari e Novara hanno giocato ieri il quarto di finale dei playoff per l’accesso alla Serie A. Una partita emozionante, ricca di colpi di scena da una parte e dall’altra, che alla fine ha visto sorridere il Novara: in  semifinale incontrerà il Pescara.

Puro spettacolo ieri al San Nicola di Bari, dove si è giocata il quarto di finale dei playoff di serie B per l’accesso alla massima serie. Bari e Novara hanno dato vita ad un match ricco di pathos e colpi di scena che dopo 120 minuti ha visto prevalere la compagine piemontese.


La squadra di Marco Baroni, che ha terminato all’ottavo posto il recente campionato cadetto, ha iniziato fortissimo portandosi in vantaggio dopo appena 3 minuti con un gran gol di Gonzalez. Doppio infortunio in pochi minuti per il Bari che perde Maniero per stiramento (al suo posto Puscas, che sarà protagonista) e Tonucci (al suo posto Rada).

La squadra pugliese accusa il colpo e al 43′ subisce anche il secondo gol: ancora Gonzalez, che può esultare mentre dagli spalti arrivano piogge di fischi. La ripresa si apre con lo stesso copione e a Gonzalez bastano ancora una volta solo tre minuti per insaccare per la terza volta Micai e festeggiare una tripletta che sa di trionfo.


Ma la squadra di Camplone, arrivata quinta in campionato, ha un debito d’onore verso i propri tifosi e con orgoglio reagisce, guidata dall’esperto Rosina. Il numero 18 accorcia le distanze al 14′ su assist di Defendi, e al 33′ dal dischetto per un fallo di mani di Dickmann, che costerà al difensore il giallo.


Al 39′ il miracolo è compiuto: il giovanissimo scuola Inter Puscas sigla il 3-3 con un missile dalla distanza. Esplode il San Nicola e al triplice fischio dell’arbitro il risultato è in parità: supplementari.

L'articolo prosegue subito dopo


Anche in questo caso parte forte il Novara che domina il primo tempo supplementare, ma al 2′ del secondo tempo resta in 10: seconda ammonizione di Dickmann ed espulsione. Tuttavia, proprio quando il destino sembra sorridere alla squadra barese Lanzafame trova Galabinov da solo in area di rigore e l’attaccante di testa buca Micai: Bari-Novara è 3-4 al 114′, Novara di nuovo in vantaggio e stadio ammutolito.

La partita vedrà poi allo scadere un clamoroso errore di Dezi, che sotto rete fallisce l’occasione del pareggio. Il Novara vola in semifinale dove incontrerà il Pescara di Massimiliano Oddo, al Bari la consolazione di una reazione eroica, che non ha potuto evitare un nuovo anno in B.

 

BARI-NOVARA 3-4: Gonzalez al 3’, al 43’ p.t. e al 3’ s.t., Rosina al 14’ ed al 33’ (rigore), Puscas al 39’ s.t., Galabinov al 9’ s.t.s.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*