Bari, proteste a Medicina e Chirurgia

Università

Bari, proteste a Medicina e Chirurgia

Gli studenti di Medicina e Chirurgia dell’Ateneo barese sono pronti ad innalzare le barricate: colpa della Facoltà che non ha ancora pubblicato il calendario completo degli appelli di esame di Gennaio, mettendo in seria difficoltà i programmi dei laureandi.

I rappresentanti degli studenti si preparano a dare battaglia e minacciano di richiedere le tasse di iscrizione all’Ateneo, in quanto non in grado di rispettare una delle norme fondamentali del regolamento didattico, che indica in 60 giorni prima dell’esame il termine per la comunicazione delle date degli appelli.

Il Preside della Facoltà Paolo Livrea ha replicato dicendo che le informazioni sono presenti sul sito dell’Università degli Studi di Bari e che il ritardo è stato autorizzato dall’Ateneo sulla base di una proroga concessa per l’aggiornamento del sistema telematico.

Non si capisce bene se la responsabilità sia dei docenti di ogni singolo corso o di altri, fatto sta che gli studenti, attraverso la voce di Eliano Cascardi, dell’associazione Studenti per Medicina, hanno inviato l’istanza di rimborso delle tasse nei confronti del Rettore Corrado Petrocelli, anche se con valore simbolico, per dimostrare il loro malcontento che sta raggiungendo il limite di sopportazione.

Fonte: lagazzettadelmezzogiorno.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche