Bari, rissa per la “teoria del gender”

Bari

Bari, rissa per la “teoria del gender”

Bari, rissa per la "teoria del gender"
Bari, rissa per la "teoria del gender"

A Bari la situazione degenera durante un incontro sulla “teoria del gender”

Attivisti di Zona Franka e pubblico della rassegna “Quale Famiglia” vengono alle mani

L’avvocato Gianranco Amato, fondatore dell’associazione Giuristi per la vita prosegue nel suo tour pugliese facendo tappa a Bari. Ad ospitarlo è stato l’auditorium della parrocchia Santa Croce in occasione del secondo appuntamento della rassegna “Quale Famiglia” in cui la discussione si è sviluppata attorno alla sempre più nominata ma poco conosciuta “teoria del gender”, la quale sarebbe rea, secondo le posizioni più conservatrici e vicine alla Chiesa, di minare le certezze e la tranquillità della famiglia tradizionale.

Poco dopo l’inizio dell’incontro però, gli attivisti dell’associazione Zona Franka esplodono mostrando tutto il loro disappunto salendo sulle poltrone ed urlando col megafono la loro protesta in difesa alla libertà dell’individuo di essere e amare contro ogni tipo di discriminazione. La reazione del restante pubblico, ovviamente di idee diametralmente opposte a quelle degli attivisti non si fa attendere accusando i ragazzi di essere loro gli intolleranti e in un men che non si dica la situazione degenera tra pesanti insulti e parolacce fino ad arrivare alle mani.

I militanti di Zona Franka denunciano di aver ricevuto insulti sessisti diretti verso le ragazze del gruppo, oltre a schiaffi e perfino qualche cazzotto.

Dall’altro lato invece, pubblico e organizzatori lamentano una vera e propria strategia del terrore messa in atto contro di loro negli incontri di ogni città, da parte di attivisti progressisti i quali darebbero vita ad una vera e propria cospirazione ai danni della famiglia.

Leggi anche