Barolo Docg Monserra 2009, Raineri COMMENTA  

Barolo Docg Monserra 2009, Raineri COMMENTA  

La storia dell’azienda vitivinicola Raineri, di Monforte d’Alba, comincia nel 2004, con una piccola produzione di Dolcetto di Dogliani, circa mille bottiglie dalla prima vendemmia: è il promettente inizio del sodalizio fra Gianmatteo Raineri e Fabrizio Giraudo, giovani e determinati appassionati di vino, incontratisi all’Università di Torino. Nel 2006 è poi arrivata la prima annata di Barolo e oggi, dopo dieci anni, la Raineri è una delle cantine più dinamiche ed interessanti del panorama vitivinicolo piemontese, con una produzione media annua che ormai si attesta intorno alle ventimila bottiglie fra Nebbiolo, Barbera, Dolcetto e Cortese.

Leggi anche: Prezzi biglietti Mika Barolo 17 luglio 2016


Oggi assaggiamo il vino di punta dell’azienda, il Barolo Docg Monserra, proveniente dalla vendemmia 2009: di colore rosso rubino con ampi riflessi granato, molto consistente nel calice, allieta il naso con profumi di prugna, fragoline, viola essiccata, liquirizia, tabacco e caffè, tutti molto intensi. I tannini rotondi aprono un sorso venato di freschezza e sapidità, molto caldo ed avvolgente, con una struttura importante e di spessore assoluto; il finale è molto lungo e soddisfacente, con richiami fruttati e speziati, un vino dal grande potenziale di invecchiamento.


Ottimo compagno di piatti a base di selvaggina e formaggi stagionati.

monserra

Leggi anche

Style

Cosa regalare a Natale ai nonni

Natale 2016: tutte le idee regalo per augurare un felice e gioioso Natale ai vostri cari ed amati nonni Tra poco è Natale e già dai primi giorni di dicembre siamo alle prese con i regali, che idee, cosa acquistare, a chi fare i regali? Insomma, la nostra mente è così impegnata in modo tale da non dimenticare in alcun modo nessuno e non ritrovarsi gli ultimi giorni a dover correre di qua e di là per concludere gli ultimi preparativi natalizi. Certo è che scegliere i regali per ogni persona diversa e, soprattutto per i nostri cari familiari non Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*