Basket, finale scudetto: Siena ancora campione, Roma si arrende in gara 5 COMMENTA  

Basket, finale scudetto: Siena ancora campione, Roma si arrende in gara 5 COMMENTA  

La Montepschi Siena si conferma campione d’Italia per il settimo anno consecutivo, la serie finale si conclude 4-1 con i toscani che si impongono 63-79 in trasferta in gara 5, match che sancisce la definitiva resa dell’Acea Roma. Mvp della finale scudetto Daniel Hachett.


A Siena è arrivato anche l’ottavo scudetto, il settimo consecutivo, e nell’anno più difficile per la città del Palio proprio il basket riporta finalmente un sorriso sui volti dei senesi. Alla Montepaschi Siena è bastato il primo match ball a disposizione per liquidare l’Acea Roma in sole 5 partite. Uno scudetto che ha un sapore particolare: ad inizio stagione ben pochi avrebbero scommesso sulla Montepaschi dopo il ridimensionamento del budget e la rivoluzione dell’organico (rispetto a una stagione c’erano rimasti solo Carraretto, Ress e Moss) a disposizione di Luca Banchi. Per lui é il primo scudetto senese: Recalcati nel 2004 guidò la Mens Sana al primo titolo della sua storia poi replicato sei volte, dal 2007 al 2012, da Pianigiani.

Certo non è stata la squadra dei record delle precedenti stagioni, ma con la guida convinta e decisa di Banchi la Montepaschi quest’anno si era già aggiudicata la Coppa Italia, vincendo la finale con Varese, e aveva sfiorato i quarti di Eurolega. Un cammino sofferto su molti parquet che forse, anche per questo, è stato vissuto con un grande entusiasmo dai giocatori e dai tifosi. Chi non era a Roma stasera, è già in strada a Siena per far festa, a sventolare quelle bandiere che restituiscono un po’ di onore e di gloria a una città che la crisi e le inchieste sul Monte dei Paschi hanno fatto improvvisamente balzare alla ribalta ma più sulle pagine di cronaca giudiziaria e finanziaria che su quelle sportive. Il basket, dopo la retrocessione in Serie B della squadra di calcio, sembra essere l’unica cosa che non risente della crisi. Certo la banca ha annunciato che dal 2014 verranno tagliati i fondi, almeno in parte, anche alla Mens Sana, ma stasera nessuno vuole pensarci: tutti hanno solo voglia di festeggiare l’ennesima vittoria e guardare di nuovo all’Eurolega dove Siena ambirebbe ad essere protagonista.

Mvp della finale Daniel Hachett, l’ex Pesaro con il supporto dell’eterno David Moss e del fenomeno di Los Angeles Bobby Brown è stato il leader della squadra toscana sin dal primo turno dei play-off contro l’Olimpia Milano. Un italiano torna a vincere il premio 7 anni dopo Gianluca Basile, ultimo a riuscirci.

L'articolo prosegue subito dopo

Vincenzo Margiotta

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*