Basket, finale scudetto: Siena vince ancora, Roma vicina alla resa COMMENTA  

Basket, finale scudetto: Siena vince ancora, Roma vicina alla resa COMMENTA  

Finisce 81-71 per la Montepaschi Siena, gara 4 della finale scudetto, i campioni d’Italia vincono la loro terza gara della serie conclusiva ed ora sono ad un passo dall’ennesimo scudetto consecutivo, per l’Acea Roma ancora una gara giocata alla pari e persa negli ultimi 5′ di gioco.


Gara 4 della finale scudetto, alla palla a due le due formazioni finaliste sono sul 2-1, per i toscani l’opportunità di vincere ed ipotecare il titolo, per Roma l’occasione di impattare la serie e riappropriarsi del fattore campo.

Partita quattro che comincia sulla falsa riga della precedente, Siena e Roma si equivalgono per tutti il primo tempo, con le due formazioni che piazzano piccoli allunghi che vengono subito ricuciti. Gli ospiti distribuiscono i loro attacchi tra Lawal, Taylor e Datome, con l’azzurro autore di un discreto primo tempo ed americani che finalmente riescono a garantire il loro apporto fin da subito. Dall’altra parte è il solito Bobby Brown a prendersi responsabilità (unico uomo a chiudere la prima frazione in doppia cifra) con Hackett che almeno ad inizio gara non sembra in serata. All’intervallo il punteggio è di 39-37 per la Mens Sana.

Al rientro in campo la trama della gara non cambia, la partita vive ancora sul solito equilibrio, la grande novità e il cambio di ritmo di Daniel Hachett, che con Brown che va lentamente spegnendosi, entra in partita e realizza 9 punti nel solo quarto. L’Acea non molla un colpo, anzi con lo strapotere sotto canestro di Lawal riesce, anche se solo di un punto,ad accorciare lo scarto di metà partita, presentandosi ad inizio ultimo periodo sul 60-59.

L'articolo prosegue subito dopo

L’ultimo quarto però è zona Siena, una volta ancora i campioni in carica fanno valere la loro maggiore esperienza, Moss difende come solo lui riesce, in Italia, nei finali di gara, in attacco diventano un fattore anche protagonisti secondari come Sanikidze e Janning e ad un minuto dalla sirena, Siena è avanti di 6 punti. A chiudere ogni discorso è un ingenuità di Bobby Jones che con Hackett lanciato a canestro commette un fallo anti-sportivo, Dani-Boy fa 2 su 2 dalla lunetta e manda Siena sul 3-1.
Tra 48 ore si tornerà in campo al PalaTiziano con Siena che avrà il primo di tre match-point, Datome e compagni, invece, proveranno a recuperare una serie che appare disperata con l’aiuto del proprio pubblico.
Vincenzo Margiotta

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*