Basket, FinaleScudetto: Siena batte Roma e va sul 2-1 COMMENTA  

Basket, FinaleScudetto: Siena batte Roma e va sul 2-1 COMMENTA  

La Montepschi Siena batte l’Acea Roma 89-81 e torna avanti nella serie che assegna il titolo. Protagonista della serata, una volta ancora, Bobby Brown, che con Siena sotto di 7 a 4′ dalla fine segna 13 punti da lì alla alla sirena. Tra 48 ore si torna in campo per gara 4.


Gara 3 della finale scudetto al PalaEstra, alla palla a due Siena e Roma partivano con la serie sull’1-1.
Partita da subito vibrante, ritmi elevati e punteggio alto nonostante la posta in palio. I primi due periodi scorrono via in maniera equilibrata, nessuna delle due squadre riesce ad allungare sull’altra. La Virtus può contare da subito sul fondamentale contributo del suo capitano, Gigi Datome, che sembra aver finalmente recuperato dai problemi fisici che si trascinava dalla serie con Cantù, e da 3 punisce più volte i toscani, padroni di casa che dal canto loro rispondono affidandosi a Daniel Hachett, trascinatore nella prima parte dell’incontro di Siena con gli altri 2 leader toscani, Moss e Brown, che per motivi di falli, il primo, e di lucidità, il secondo, non riescono, almeno ad inizio gara, ad essere incisivi.

All’intervallo squadre in parità sul 43-43.

Ripresa che ricomincia sulla falsa riga dei primi due quarti, partita che vive di break, il primo di Roma che allunga con un 0-5, a cui fa seguito quello della Mens Sana di 6-0.

Partita che col passare dei minuti si accende, la tensione si alza e non mancano i contatti tra i 10 in campo. A giovarne sono gli ospiti, che grazie alla prepotenza fisica di Lawal piazzano un allungo, all’apparenza decisivo, a 4′ dalla sirena, e volano sul +7.

L'articolo prosegue subito dopo

Qui sale in cattedra Bobby Brown, il playmaker californiano, in ombra fino a quel momento, inizia a bombardare da 3 i capitoli e con il supporto di Ress, Hackett e Janning permette a Siena, prima di rientrare sulla Virtus, e allungare successivamente. l’89-81 finale poi sarà concretizzato dalla lunetta e con ancora Brown protagonista, per lui saranno 22 i punti finali, 13 dei quali negli ultimi 4′ di gara.
Tra 48 ore squadra ancora in campo al PalaEstra per gara 4.
Vincenzo Margiotta

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*