Bastona moglie e figlie per obbligarle a lavorare nei campi, volevano morire

Cronaca

Bastona moglie e figlie per obbligarle a lavorare nei campi, volevano morire

20120801-095249.jpg

Viterbo – È finito un incubo per una mamma e le sue bambine anche se le conseguenze psicologiche si faranno sentire a lungo. Un uomo di 37 anni, padre e marito, le obbligava a pesanti lavori nei campi. Bastava poco per far scattare l’agricoltore che, iracondo, picchiava la moglie e le figlie di 13 e 13 anni. Le bastonava, calci, pugni. Non esitava a tirare, contro le tre, una pesante chiave inglese.

Una delle figlie, durante un colloquio con gli inquirenti, ha confidato di aver avuto voglia di morire. Qualcuno sapeva di quell’incubo e ha fatto una segnalazione al locale commissariato di polizia.

L’agricoltore è stato arrestato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...