Bastos sotto gli occhi dell’Inter

Inter

Bastos sotto gli occhi dell’Inter

Dopo l’approdo di Stramaccioni sulla panchina nerazzurra, sembra che l’Inter del futuro avrà un modulo e uno stile di gioco ben diverso da quello utilizzato per quasi tutta la stagione dall’ex Claudio Ranieri.

Strama, questo il soprannome dato al neo tecnico interista dai maggiori giornali sportivi italiani, sembra voler puntare fortemente su un 4-3-3, modulo fortemente focalizzato su un gioco offensivo, ma soprattutto che dovrà avere una grande spinta sulle corsie esterne. Per questo pare che verrà rivalutato anche l’argentino Zarate, che non ha avuto grande fortuna con Ranieri.

Anche in previsione futura, nel caso a giugno arrivasse a Milano il Loco Marcel Bielsa, tanto amato dal presidente Moratti, sembra che le corsie esterne interiste dovranno dare un grande approccio alla fase offensiva del gioco, cosa che nel modo di giocare delle squadre allenate da Bielsa è fondamentale.

Per la corsia destra l’Inter sembra fortemente intenzionata a portarsi a casa il cileno dell’Udinese Marcelo Isla, come da noi anticipatovi ieri, mentre per la corsia sinistra emerge un nome non nuovo per gli esperti di calciomercato italiani: Michel Bastos.

Per Bastos, in passato, c’era già stato un forte interessamento della Juve, che però alla fine ha deciso di puntare sull’Olandese Elia.

Adesso per l’Inter il nome di Bastos sembra quello più adeguato per guidare le incursioni offensive sulla fascia sinistra. A questo si aggiunge che Bastos, negli ultimi mesi, ha ottenuto il passaporto comunitario, fattore molto importante in quanto l’Inter non sarà costretta a mantenere occupato un posto da giocatore extra comunitario per il giovane brasiliano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche