Batman Return to Arkham: uscita, prezzo, recensione COMMENTA  

Batman Return to Arkham: uscita, prezzo, recensione COMMENTA  

Arkham
Two-Face nel videogioco Batman: Arkham City.

Per gli amanti della saga videoludica dell’uomo pipistrello, un prezioso cofanetto che racchiude le sue prime avventure nel manicomio criminale di Arkham.

Sotto il titolo Batman: Return to Arkham si cela un cofanetto contenente i primi due capitoli videoludici della saga dell’uomo pipistrello ambientata nel celebre – ma sarebbe meglio dire famigerato – manicomio di Arkham. Per la precisione, si tratta di Batman: Arkham Asylum e Batman: Arkham City. Sviluppati – in tempi diversi – dai prolifici Rocksteady Studios e distribuito come al solito da Warner Bros. Interactive Entertainment, i due capitoli primigeni della saga accompagnano Batman attraverso la location più delirante e deviata della sua storia di supereroe. La saga dell’Arkham Asylum è tra le linee narrative più amate dai fan dell’uomo pipistrello, anche nella sua versione a fumetti (divide il primato con lo storico The Killing Joke, autentico fiore all’occhiello della DC Comics): il nome deriva da una località immaginaria inventata da Howard Phillips Lovecraft e rappresentata in diversi suoi racconti, ma nel farlo diventare il manicomio criminale di Gotham City i creatori Dennis O’Neil e Irv Novick ne hanno, se possibile, ampliato la dimensione sinistra. Nell’Arkham Asylum risiedono tutti i più pericolosi criminali di Gotham City, da Joker a Harley Quinn – ex psichiatra del carcere sedotta proprio da Joker e trasformata a sua volta in folle criminale -, passando per Two-Face, Ra’s al Ghul e lo Spaventapasseri.

In Batman: Arkham Asylum, Batman è attirato in una trappola da Joker, che si è fatto arrestare di proposito e tradurre all’interno del manicomio criminale proprio nel momento in cui questo, per cause di forza maggiore – un incendio scoppiato nel locale penitenziario -, ospita anche numerosi criminali comuni. Una volta dentro, Joker fa scattare la sua trappola, blindando dall’interno il carcere e scatenando una spietata caccia all’uomo. Batman si troverà così a fronteggiare tutti i suoi nemici storici, potendo contare solo sull’aiuto del commissario Gordon.

In Batman: Arkham City, il manicomio criminale è sostituito da una porzione abbandonata di Gotham City, recintata e sorvegliata, dove sono rinchiusi tutti i folli criminali del primo episodio, letteralmente abbandonati al loro destino. Qui viene deportato anche Bruce Wayne, arrestato con un’accusa falsa. All’interno si scopre che la cittadella è spaccata in due come i suoi abitanti, i quali hanno deciso di schierarsi chi con la gang del Pinguino, chi con quella di Joker, i due capi carismatici del penitenziario a cielo aperto. Ma una terza minaccia si affaccia: è quella di Two-Face, ultimo arrivato, che per guadagnarsi rispetto e potere ha rapito Catwoman.

Disponibile dal 18 ottobre scorso per Playstation 4 (ma gira anche su Playstation 4 Pro) e XBox One, Batman: Return to Arkham costa ufficialmente € 50.98, ma su Internet è già possibile trovarlo a prezzo scontato di almeno 5 €. Si tratta di una rara occasione per mettere le mani su due pezzi storici (il primo è del 2009, il secondo del 2011) di uno dei franchise più popolari di sempre, forse un po’ datati dal punto di vista grafico, ma non sul piano della giocabilità.

Leggi anche

Fifa 18: rumors e novità attese
Videogiochi

Fifa 18: rumors e novità attese

Fifa 17 in quanto a cambiamenti era stata rivoluzionaria, ma le aspettative nei confronti di Fifa 18 sono anche più alte. Ecco alcune news e qualche rumors. Da tempo immemore, ormai, Electronic Arts è un Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*