Bayern Monaco-Shakhtar, probabili formazioni ottavi Champions League 11 marzo 2015

Calcio

Bayern Monaco-Shakhtar, probabili formazioni ottavi Champions League 11 marzo 2015

lucescu-guardiola

Bayern Monaco-Shakhtar: le probabili formazioni.

Guardiola senza Xabi Alonso squalificato, il brasiliano Bernard out per gli ucraini.

Bayern Monaco-Shakhtar di domani valevole per il ritorno degli ottavi di Champions vedrà le due squadre giocarsela alla pari dopo il pareggio a reti inviolate dell’andata.

Guardiola non potrà contare su Xabi Alonso autore di uno dei goal nell’ultima gara di Bundesliga squalificato, la sua assenza si va a sommare a quelle degli infortunati ormai di lungo corso Lahm, Javi Martinez e Thiago Alcantara. Il posto a centrocampo di Alonso sarà preso con ogni probabilità da Schweinsteiger, mentre in attacco Müller, Götze, Robben e Ribery supporteranno la punta centrale Lewandowski, formando così un attacco atomico che cercherà di scardinare la difesa ucraina, bravissima all’andata a bloccare gli attacchi dei tedeschi.

Lucescu invece avrà un solo assente, il brasiliano Bernard e la sua squadra è ancora imbattuta in questo 2015 in tutte le competizioni.

Quindi le speranze di qualificazione sono difficilissime visto il valore degli avversari, ma basterebbe anche pareggiare con goal per accedere ai quarti. Il tecnico rumeno spera che il bomber Luiz Adriano possa regalare il risultato storico per gli ucraini.

L’arbitro della gara sarà lo scozzese Collum e quindi facile immaginare che sarà un arbitraggio molto britannico.

Le Probabili Formazioni:

Bayern Monaco (4-1-4-1): Neuer; Rafinha, Boateng, Badstuber, Alaba; Schweinsteiger; Müller, Götze, Robben, Ribery; Lewandowski. All. Guardiola.

Shakhtar (4-4-2): Pyatov; Srna, Rakitskiy, Kucher, Shevchuk; Douglas Costa, Fred, Fernando, Taison; Alex Teixeira, Luiz Adriano. All. Lucescu.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Patrizio Annunziata 947 Articoli
Vivere di calcio e sport con passione cercando sempre di essere imparziale e raccontare solo e senza mezzi termini la pura realtà dei fatti per rendere un servizio degno ai lettori.