BCE: può nascere il titolo europeo unico - Notizie.it

BCE: può nascere il titolo europeo unico

Economia

BCE: può nascere il titolo europeo unico

La crisi economica fa da padrona e detta le regole all’interno dell’Unione Europea e degli stati che ne fanno parte, si stanno presentando grosse difficoltà per i Paesi appartenenti all’area dell’euro per fare quadrare i conti pubblici e tenere insieme il sistema della moneta unica europea. In questo momento emergono delle voci, sempre più insistenti, che manifesterebbero il desiderio di razionalizzare il complesso monetario europeo, con la conseguenza inevitabile della fine definitiva, in chiave economica, degli Stati nazionali.
Per Lorenzo Bini Smaghi, membro italiano del direttivo della Banca centrale europea, ci vuole una entità sopranazionale nell’area dell’euro, che abbia il potere di emettere i titoli di Stato per tutti i Paesi membri.
Si sta aprendo la prospettiva che per rafforzare l’euro servono, sempre per il componente italiano della BCE, regole rigorose che possono avere carattere comunitario od essere inserite nelle costituzioni nazionali, come già succede in alcuni Paesi.

Questo assicurerebbe che la disciplina sia effettivamente vincolante e rispettata.
In tale modo, i Paesi membri di fatto non avrebbero più la capacità di emettere titoli del debito pubblico sul mercato.
Il primo passo potrebbe essere un titolo europeo unico, che si svilupperebbe dall’agenzia centrale per finanziare i bilanci pubblici di tutti i Paesi, o di quelli che hanno caratteristiche simili come livello massimo di valutazione da parte delle agenzie di rating. Tale evoluzione non richiederebbe necessariamente un’integrazione delle politiche di bilancio e un sistema fiscale integrato. In poche parole verrebbe adottato un sistema di emissione di titoli da lanciare sul mercato finanziario, i cui proventi verrebbero dati ai singoli Paesi.
Il Consiglio dei ministri europeo dovrebbe decidere quanto debito può essere emesso dall’agenzia comune nel suo complesso, e come dovrebbe essere ridistribuito ai singoli Stati. Così, attraverso il controllo sul volume delle emissioni, la Consulta europea potrebbe decidere il saldo del bilancio dei singoli Paesi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche